ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

domenica, 8 marzo, 2020

https://www.antenna3.tv/2020/03/08/disposizioni-del-comune-di-massa-a-seguito-dellultimo-decreto-del-governo/

Mediavideo Antenna3

disposizioni del comune di Massa a seguito dell’ultimo decreto del Governo.

di  Redazione web

Con il Dpcm dell’8 marzo, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha disposto norme più restrittive e stringenti a cui il Comune di Massa dà seguito.

 

MUSEI E LUOGHI CULTURALI. E’ sospesa l’attività del Castello Malaspina, Villa Rinchiostra e Palazzo Ducale (le stanze adibite ad eventi pubblici), la biblioteca civica Giampaoli, Archivio di Stato e Museo Diocesano. E’ annullata la mostra “Donne nell’arte” che si sarebbe inaugurata oggi a Palazzo Ducale. A Villa Cuturi resteranno aperti gli uffici comunali con regolamentazione degli accessi. E’ sospesa totalmente anche l’attività della Scuola musicale massese all’interno di villa Rinchiostra.

 

MANIFESTAZIONI. Sono sospese manifestazioni, eventi e spettacoli di qualsiasi natura, inclusi quelli cinematografici e teatrali.

 

PUB E SALE GIOCHI. Sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilabili con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione.

 

BAR E RISTORANTI. L’attività di ristorazione e bar prosegue con obbligo per il gestore di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro all’interno, nei dehors e negli spazi esterni di pertinenza, con sanzione della sospensione in caso di violazione. Il bar dovrà limitarsi alla propria attività senza svolgere quella assimilabile a pub. Saranno predisposti controlli. Per gli altri esercizi commerciali è fortemente raccomandato, all’aperto e al chiuso, che il gestore garantisca le dovute misure ed evitare assembramenti.

 

SCUOLE. Ci stiamo attivati per la chiusura dei riscaldamenti negli istituti al momento inutilizzati per la sospensione dell’attività didattica, per un risparmio energetico ed eventuale riutilizzo delle risorse economiche per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

 

LUOGHI DI CULTO. In tutti i luoghi di culto dovranno essere evitati assembramenti. Sono sospese le cerimonie civili e religiose e funebri. Sono consentite esclusivamente le attività di sepoltura, cremazione e esumazione con il rispetto del decreto e della distanza interpersonale di almeno un metro. Resta aperto l’obitorio comunale con accesso regolamentato.

I provvedimenti emessi dal Governo resteranno in vigore fino al 3 aprile (esclusa la chiusura di tutte le scuole fino al 15 marzo). Eventuali cambiamenti o proroghe saranno comunicate.

ore: 12:53 | 

comments powered by Disqus