Il Consiglio Comunale

Premesso che:

le vaccinazioni hanno permesso nell’ultimo secolo di modificare radicalmente lo stato di di salute delle popolazioni nel mondo e grazie e grazie ad esse sono stati evitati morti e disabiltà

Visto che:in Italia alcune malattie infettive come la poliomelite sono scomparse grazie alla vaccinazione

Preso atto che: per mantenere il successo di queste ultime è necessario vaccinare il più alto numero possibile di persone per evitare che il ripresentarsi del rischio di alcune malattie

Considerato che: per le malattie che si trasmettono da persona a persona è importante continuare a vaccinare anche se nel paese non si è verificata la malattia

Preso atto che: le vaccinazioni rappresentano, oltre alla protezione dell’individuo vaccinato una protezione per l’intera collettività

Considerato che: se nel paese c’è un’alta percentuale di persone vaccinate, l’agente infettivo non può circolare e questo fenomeno è definito “immunità di gregge”

Considerato che: in un paese nel quale la maggior parte della popolazione è vaccinata e quindi immune, anche la persone che non possono essere vaccinate perchè troppo piccole o perchè affette da patologie che impediscono la vaccinazione come le
patologie oncologiche o le patologie del sistema immunitario saranno protette

Ribadito che: la vaccinazione rappresenta oltre alla protezione del singolo anche un atto di solidarietà e di senso civico che contribuisce a migliorare il livello di salute dell’intera comunità

Preso atto che: il “Decreto Vaccini” del 2017, che ne prevedeva l’obbligatorietà, è stato scritto e condotto assieme alla comunità scientifica e si basa su studi clinici, scientificamente controllati e confrontati da ricercatori e scienziati

Considerato che: il governo attuale nel “decreto Milleproroghe” ha proposto per quanto riguarda la popolazione scolastica il rinvio di un anno dell’obbligo di presentazione dei certificati vaccinali

Considerato che: tutta la comunità scientifica su quanto proposto dal governo, ha sollevato molte perplessità ed anche alcuni esponenti della maggioranza di governo si sono detti contrari a quanto proposto

Preso atto che: alcune Regioni si stanno dotando di proprie leggi regionali mantenendo l’obbligo della certificazione vaccinale per l’iscrizione a tutte la scuole

Sottolineato che: la libertà di scelta in campo sanitario può essere attuata solo quando non mette a rischio la salute e i diritti di altre persone
Invita il Sindaco in quanto primo responsabile della salute dei cittadini, a dissociarsi dal provvedimento suddetto e a farsi carico di far pervenire al Ministro della Sanità e Affari Sociali, Onorevole Giulia Grillo, il presente Ordine del giorno.