ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

venerdì, 27 luglio, 2018

https://www.antenna3.tv/2018/07/27/i-rifiuti-calano-la-differenziata-aumenta-ma-in-provincia-di-massa-carrara-la-tari-e-alle-stelle-indagine-dellosservatorio-nazionale-di-confcommercio-sulle-tasse-locali/

Mediavideo Antenna3

I RIFIUTI CALANO, LA DIFFERENZIATA AUMENTA, MA IN PROVINCIA DI MASSA CARRARA LA TARI E’ ALLE STELLE Indagine dell’Osservatorio nazionale di Confcommercio sulle tasse locali

di  Redazione web

La quantità di rifiuti prodotti cala, la raccolta differenziata (i cui costi di smaltimento sono inferiori rispetto all’indifferenziata) aumenta, ma le tariffe della Tari continuano a salire, con incremento pari a circa il 70 per cento rispetto ad appena 7 anni fa. A svelarlo è una articolata indagine condotta dall’Osservatorio nazionale delle tasse locali di Confcommercio, che svela come la Toscana sia una delle regioni dalla tassazione ben superiore alla media italiana e la provincia di Massa Carrara – all’interno della tabelle regionali – sia uno dei territori che registra parametri superiori alla media nazionale per quasi tutte le voci prese in esame. Qualche dato concreto, per illustrare meglio la questione: per bar, caffè e pasticcerie la media nazionale di spesa per un esercente è pari a 10,68 euro per metro quadrato di superficie, mentre in provincia di Massa Carrara sale a 18,40 euro, oltre il 70 per cento in più. Per la categoria che comprende ristoranti, pizzerie e pub la media nazionale è di 13,72 euro per metro quadrato, che in provincia di Massa Carrara sale a 18,40 euro. E ancora: per i negozi di abbigliamento, calzature e librerie la media nazionale è di 4,09 euro per metro quadrato, che in provincia di Massa Carrara sale a 5,19 euro. Per gli alberghi senza ristorante, la media nazionale è di 3,64 euro a metro quadrato, che  in provincia di Massa Carrara sale a 4,77 euro, mentre per gli alberghi con ristorante la media è di 4,73 euro, che sale a 6,33 euro in provincia. Per le macellerie e i negozi di generi alimentari la media nazionale è di 6,93 euro per metro quadrato, che in provincia di Massa Carrara sale a 9,95 euro. Per i negozi di ortofrutta la media nazionale è di 15,05 euro per metro quadrato, che in provincia di Massa Carrara sale a 17,98 euro. Per gli stabilimenti balneari, infine, la media nazionale è di 2,16 euro a metro quadrato, che sulla costa apuana sale a 2,85 euro.

ore: 11:00 | 

comments powered by Disqus