ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

sabato, 20 maggio, 2017

https://www.antenna3.tv/2017/05/20/elezioni-carrara-intervento-di-andrea-vannucci-nel-2015-mi-dimisi-dallamministrazione-zubbani-perche-non-condividevo-piu-il-modo-di-amministrare-la-citta/

Mediavideo Antenna3

ELEZIONI CARRARA- Intervento di Andrea Vannucci “nel 2015 mi dimisi dall’amministrazione Zubbani perché non condividevo più il modo di amministrare la città”

di  Redazione web

Da quando nel 2015 mi dimisi dall’amministrazione Zubbani perché non condividevo più il modo di amministrare la città, ho nutrito la speranza di cambiare i partiti, primo fra tutti il mio, lottando contro le degenerazioni populistiche e verticistiche, a livello nazionale e regionale. Nello scorso mese di gennaio, oltre l’80% dei componenti dell’assemblea comunale di Carrara del Pd mi aveva democraticamente indicato come candidato a sindaco del centrosinistra. Dopo di allora, con logiche antidemocratiche, i vertici regionali del partito hanno cercato di vanificare l’esito dell’assemblea imponendo un candidato scelto da un commissario senza alcun passaggio democratico sperando nella “rigenerazione”. In queste settimane, nella nostra città, il sostantivo “rigenerazione” è sinonimo di “trasformismo” e la coalizione Zanetti –Zubbani è la conseguenza di questo progetto della politica e dei partiti. Non posso esimermi dal constatare tuttavia che questa patologia ha finito anche per contagiare i 5 Stelle i quali, dopo aver condotto per cinque anni politiche senza mai proporre un modello di città, si sono all’improvviso scoperti indicando nel loro programma scelte che consegnerebbero Carrara all’ isolamento senza nessuna prospettiva. Come detto, una città di grandi tradizioni democratiche e libertarie come Carrara non può che ribellarsi alle imposizioni dei partiti e alla pericolosa caricatura di democrazia dei nuovi movimenti. Per quanto mi riguarda, da oggi, si volta pagina. È di tutta evidenza che gli interessi dei cittadini di Carrara e la costruzione di un futuro migliore non possano più passare attraverso queste logiche e questi partiti. È arrivato il momento di dare una speranza ai giovani, di far prevalere il merito sugli interessi, l’intelligenza sull’appartenenza, la libertà sulla fedeltà. Quello che sto annunciando è un progetto ambizioso, dove questi partiti devono essere messi all’angolo. Sono convinto che questa cosa potrà accadere a Carrara l’11 giugno. Perché, da oggi, l’unico mio partito, l’unico nostro, è Carrara!

 

ore: 18:21 | 

comments powered by Disqus