ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

sabato, 18 marzo, 2017

https://www.antenna3.tv/2017/03/18/massa-libero-pensiero-la-moderna-politica-priva-di-idee-e-coraggio-si-distingue-per-il-non-fare-problemi-e-situazioni-da-sempre-presenti-e-mai-risolti-e-dallattuale-classe-politi/

Mediavideo Antenna3

Massa – Libero Pensiero: “La moderna politica, priva di idee e coraggio, si distingue per il non fare” “. problemi e situazioni da sempre presenti e mai risolti e dall’attuale classe politica quasi ignorati.”

di  Redazione web

Abbiamo aderito a “Massa – Libero Pensiero” dopo aver riflettuto su come la classe politica decide di fare o non fare per amministrare un territorio già dei nostri nonni, dei nostri padri, oggi nostro e domani dei nostri figli. L’associazione è nata con la voglia ed il desiderio di contribuire ad un pubblico dibattito per lo sviluppo culturale, sociale, economico e civile della comunità Massese, considerata da più parti di serie “C”. Un’infelice classifica che non è sicuramente dovuta alla nostra cultura, alle nostre intelligenze ed alle nostre capacità economiche, ma alla mancanza di rispetto ed attenzione che hanno dimostrato e dimostrano i nostri amministratori per il territorio e le sue vocazioni.

Massa è cresciuta e si è sviluppata senza certezze urbanistiche: l’arte dell’arrangiarsi è stata predominante e si è lasciata dietro un’eredità architettonica povera e senza valore. La moderna politica, priva di idee e coraggio, si distingue per il non fare.

Se ci guardiamo intorno ritroviamo problemi e situazioni da sempre presenti e mai risolti e dall’attuale classe politica quasi ignorati. La statale Aurelia e la sua variante sono dimenticate così come il castello Malaspina e le soluzioni per l’accesso; di valorizzazione della montagna e dell’attività termale se ne parla soltanto in campagna elettorale; le cave di marmo, ricchezza irrinunciabile per l’economia e per le casse comunali, vengono considerate una cosa privata tra ambientalisti ed amministrazione scordandosi che l’economia locale viene prodotta dal marmo per il 50%.

Dalla montagna al mare: per Marina di Massa ed il suo litorale, abbandonati con menefreghismo e superficialità, non si è più investito un euro da molti anni e ciò ha causato un decadimento dell’immagine turistica che delude e crea sgomento negli operatori stanchi di continuare ad investire in proprio e sempre più spinti ad abbandonare. Le colonie marine, antico vanto ed orgoglio cittadino, sono diventate ruderi e ricettacolo di malavitosi e clandestini, a danno del turismo, senza che l’amministrazione intervenga sulle proprietà per far eseguire un doveroso ripristino minacciando un suo diretto intervento addebitando loro le eventuali spese. Chi a suo tempo ha acquistato le strutture ne conosceva bene la destinazione urbanistica e chiedere oggi il cambio, seppure parziale, in appartamenti configura quasi un illecito arricchimento. Il litorale, nascosto da una muraglia di cabine in contrasto col piano paesaggistico ultimamente approvato dalla Regione Toscana, ci mette tristezza e malinconia. Disporre il rispetto delle regole non costa niente in termini economici, però, come già ricordato, serve coraggio. Queste riflessioni vogliono essere la prima puntata di un futuro percorso conoscitivo della nostra città. Massa, ed i suoi cittadini, vale molto di più di quella che è.

Massa – Libero Pensiero

ore: 18:53 | 

comments powered by Disqus