Ha acceso una vecchia cucina a gas per cuocere in casa le caldarroste, ma è scoppiato un incendio che ha fatto scoprire, in un nascondiglio sotto il forno, 7,5 kg di hascisc. È successo ieri pomeriggio in via Sant’Anna, periferia di Bologna, dove la polizia ha arrestato un 62enne di Carrara, già con precedenti specifici, per detenzione di stupefacenti. È stato lo stesso padrone di casa a chiamare i vigili del fuoco, quando si è accorto di non riuscire a controllare le fiamme partite dal fornello. Spostando l’elettrodomestico per staccarlo dal gas, i pompieri hanno notato qualcosa di sospetto in un vano sotto la cucina. La polizia, intervenuta poco dopo, ha scoperto che si trattava di 6 panetti di hascisc, per circa 3 kg. Altri 4,5 kg della stessa sostanza sono stati trovati in un sacco. Il 62enne avrebbe detto di non abitare da solo nell’appartamento e di non sapere nulla della droga, ma la sua versione non ha convinto i poliziotti.