È stato sottoscritto, nella mattinata odierna dal Viceprefetto Vicario reggente, Dott. Giuseppe LAROSA, e dai rappresentanti locali e nazionali dei gestori delle discoteche e dei servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze di Polizia, un Protocollo d’intesa territoriale finalizzato al rafforzamento della sicurezza nelle discoteche e nei luoghi di intrattenimento danzante.
Il documento, che scaturisce da un accordo quadro nazionale siglato dal Ministro dell’Interno e dai vertici nazionali delle associazioni di categoria, mira, in particolare, a favorire la diffusione della cultura della legalità nelle giovani generazioni, che costituiscono la parte preponderante dei frequentatori dei locali di pubblico intrattenimento e ad incrementare i livelli di sicurezza, specie con riguardo alla prevenzione e al contrasto di ogni forma di violenza e illegalità.
Con il citato Protocollo i gestori e gli operatori della sicurezza che lavorano all’interno dei locali in parola si impegnano a segnalare alle Forze di Polizia ogni situazione di illegalità o di pericolo per la sicurezza pubblica; a regolamentare dell’accesso e la permanenza all’interno dei locali; ad affidare i controlli al personale autorizzato e opportunamente formato, individuando, altresì, un referente per la sicurezza; ad installare, eventualmente dei sistemi di videosorveglianza.
La Prefettura e le Forze di Polizia, invece, in adesione al protocollo, si impegnano a mettere in atto meccanismi premiali per i gestori che rispetteranno e applicheranno quanto previsto dal citato documento; a fornire la possibilità di allontanare legittimamente le persone moleste o negare l’accesso ad avventori che violino le regole di comportamento fissate dal medesimo protocollo; a rafforzare i servizi di vigilanza e di controllo da parte delle forze di polizia in occasione di eventi per i quali si prevedano affluenze di pubblico rilevante.
I firmatari presenti hanno concordato sull’ estrema utilità del Protocollo d’Intesa territoriale di cui sopra, che costituisce un avanzato sistema di relazioni e sinergia tra gli operatori del settore e le Forze dell’Ordine.