ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

giovedì, 18 agosto, 2016

https://www.antenna3.tv/2016/08/18/118-alta-toscana-il-15-agosto-la-lunigiana-e-stata-regolarmente-coperta-dal-personale-medico/

Mediavideo Antenna3

118 Alta Toscana: il 15 agosto la Lunigiana è stata regolarmente coperta dal personale medico.

di  Redazione web

“Il 15 agosto scorso, al contrario di quanto sostiene sulla stampa Nicola Biagioli, la Lunigiana non è mai rimasta senza la presenza del personale sanitario 118”. E’ quanto afferma il direttore del 118 Andrea Nicolini che ricostruisce il susseguirsi degli eventi. “Quello che è stato messo in atto – continua Nicolini – dalla centrale operativa 118 Alta Toscana è esattamente corrispondente ai protocolli in uso ed è stato tale da garantire la tutela sanitaria del territorio della Lunigiana senza determinare alcuna criticità”.

Nel dettaglio: alle ore 20.20 circa del 15 agosto si è verificata la necessità di un trasferimento urgente, per patologia tempo dipendente cardiologica, dal pronto soccorso di Fivizzano all’UTIC dell’ospedale di Massa e, come da protocollo, è stato inizialmente deciso l’invio del personale sanitario dell’automedica di Fivizzano. Immediatamente dopo, alle ore 20.23, sempre dalla zona di Fivizzano, è arrivata una richiesta di soccorso per patologia ostetrico-ginecologica, valutata come codice rosso dalla centrale operativa 118. La centrale ha quindi correttamente deciso di deviare l’automedica di Fivizzano sul codice rosso osterico-ginecologico e attivare, per il trasferimento dal pronto soccorso di Fivizzano all’UTIC di Massa, il personale sanitario dell’auto medica di Aulla, trattandosi infatti ti patologia tempo dipendente era necessario attivare la risorsa più rapida, il reperibile avrebbe impiegato molto più tempo per raggiungere l’ospedale di Fivizzano. L’automedica impegnata sul codice rosso a Fivizzano ha poi deciso, come da protocollo, di trasportare la paziente con patologia ostertico-ginecologica, sempre in codice rosso, all’ospedale di Massa. L’automedica di Fivizzano ha dato il fine missione alle ore 21.19, rientrando libera e disponibile per eventuali emergenze in zona operativa (Lunigiana) alle ore 21.35 circa, è poi arrivata a Fivizzano alle ore 21.49. L’automedica di Aulla è rientrata nella propria postazione alle ore 22.33. L’automedica di Pontremoli è stata attivata alle ore 21.35 per un’emergenza psichiatrica anch’essa poi trasportata direttamente all’ospedale di Massa.

Come si ben vedere il personale medico è sempre stato presente e sono sempre stati rispettati i protocolli. (dg)

ore: 16:38 | 

comments powered by Disqus