ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

giovedì, 21 aprile, 2016

https://www.antenna3.tv/2016/04/21/fermati-dalla-polizia-stradale-cittadini-moldavi-a-bordo-avevano-coltello-cacciaviti-e-piedi-di-porco/

Mediavideo Antenna3

Fermati dalla Polizia Stradale cittadini moldavi.A bordo avevano coltello, cacciaviti e piedi di porco

di  Redazione web

Nell’ambito dei potenziamenti dei controlli di polizia giudiziaria sull’Autostrada A15, disposti dal Dirigente della Sezione di Polizia Stradale di Massa DI VUOLO dott.ssa Serafina, nonché in relazione ai rafforzamenti dei controlli in relazione agli ultimi episodi di terrorismo internazionale, nella notte tra il 20 ed il 21 Aprile 2016 nr. 2 equipaggi della Sottosezione Polizia Stradale di Pontremoli, sull’Autostrada A15 nel territorio del comune di Pontremoli  procedevano al controllo di un’autovettura FORD Galaxy immatricolata in Bulgaria, proveniente da Parma e diretta verso la costa tirrenica.

Gli occupanti del veicolo, tutti cittadini moldavi domiciliati a Parma, durante il controllo evidenziavano nervosismo nonchè fornivano versioni contrastanti sulla motivazione e soprattutto sulla destinazione del viaggio intrapreso, a loro dire verso il mare.

Per quanto sopra, gli operatori della polstrada, procedevano alla loro immediata perquisizione estendendola al veicolo su cui viaggiavano.

L’esito della perquisizione consentiva di rinvenire sul veicolo, nella disponibilità immediata delle persone, un coltello a lama fissa della lunghezza di 33 centimetri, due “piedi di porco” di cui uno della lunghezza di 140 cm e due cacciaviti, tutti oggetti che lasciavano presupporre un loro utilizzo per la commissione di reati contro il patrimonio.

Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro perché, per quanto riferito dagli interessati e soprattutto per la loro professione (tutti in attesa di occupazione), non era giustificato il possesso di tali strumenti.

Pertanto, dopo il foto segnalamento ed il rilevamento delle loro impronte digitali presso la Polizia Scientifica di Massa (tre delle quattro persone erano fino a ieri sconosciute negli archivi dattiloscopici nazionali), i cittadini  moldavi venivano denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per porto d’armi ed oggetti atti ad offendere e privati dei loro “attrezzi del mestiere”.

ore: 18:01 | 

comments powered by Disqus