ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

lunedì, 2 dicembre, 2013

https://www.antenna3.tv/2013/12/02/carrara-fugge-da-casa-con-intenti-suicidi-la-polizia-attiva-le-ricerche-e-la-donna-viene-salvata-%e2%80%9cin-extremis%e2%80%9d/

Mediavideo Antenna3

CARRARA. FUGGE DA CASA CON INTENTI SUICIDI: LA POLIZIA ATTIVA LE RICERCHE E LA DONNA VIENE SALVATA “IN EXTREMIS”

di  Redazione web

commissariato carraraAlcuni giorni fa marito e moglie erano stati convocati in Commissariato perché la donna, nel corso di una lite, lamentava di essere stata colpita al volto dal coniuge, al quale i poliziotti avevano anche ritirato le armi in via cautelare, per evitare che i dissidi potessero sfociare in gesti gravi.

Tuttavia, la signora aveva preferito non sporgere querela soprattutto perché , dalle sue parole, traspariva un sentimento forte nei confronti del “compagno di una vita”, che la stessa accusava di avere una relazione con un’altra donna, circostanza smentita a gran voce dall’uomo.

Le indagini svolte dalla Polizia per accertare quale fosse la reale situazione familiare e verificare se vi fossero ipotesi delittuose perseguibili a prescindere dalla volontà della donna o comunque, se la vicenda fosse meritevole di “attenzioni” da parte di altre istituzioni, subivamo una brusca accelerazione allorchè, appena due giorni dopo, l’uomo si recava  in Commissariato riferendo che sua moglie gli aveva inviato un sms il cui contenuto lasciava pensare all’intenzione di compiere un insano gesto e non rispondeva più al cellulare, né a lui né alle loro figlie.

Gli investigatori della Polizia di Stato diramavano immediatamente le ricerche, “mettendo in piedi” un imponente dispositivo con l’ausilio di tutte le forze di polizia e grazie al sistema di localizzazione satellitare si riuscivano a seguire gli spostamenti della donna, che si muoveva a bordo della propria vettura, di cui pure i poliziotti avevano diffuso la targa e il modello, unitamente ad una foto recuperata dagli uomini del Commissariato presso l’Ufficio Anagrafe del Comune.

Nel frattempo, in Commissariato giungevano anche le figlie della donna che aspettavano ansiose di ricevere buone notizie dai poliziotti.

Nel giro di un’ora circa, la macchina veniva localizzata a Lerici e donna veniva trovata a bordo in evidente stato di shock, con in mano una scatola di medicinali e immediatamente  trasportata in Ospedale per verificare che non avesse ingerito dei medicinali e trattenuta in osservazione.

Fortunatamente, grazie alla tempestiva richiesta di aiuto alla Polizia, si è potuto evitare che la vicenda avesse un epilogo drammatico.

ore: 19:54 | 

comments powered by Disqus