ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

mercoledì, 23 ottobre, 2013

https://www.antenna3.tv/2013/10/23/massaemergenza-casa-%e2%80%93-lazzeri-piu-toscana-%e2%80%9crichiesto-incontro-con-l%e2%80%99assessore-regionale-salvatore-allocca%e2%80%9d-l%e2%80%99intervento-del-consigliere-regionale-per-risol/

Mediavideo Antenna3

MASSA/EMERGENZA CASA – Lazzeri (Più Toscana): “Richiesto incontro con l’assessore regionale Salvatore Allocca” L’intervento del consigliere regionale per risolvere la situazione di Montignoso e del massese

di  Redazione web

lazzeri gianluca«Ho richiesto un incontro urgente con l’assessore regionale alle Politiche Sociali Salvatore Allocca per fare il punto sull’emergenza abitativa di Montignoso e del massese». Lo dichiara il consigliere regionale del gruppo Più Toscana e membro della IV commissione Sanità e Politiche Sociali, Gian Luca Lazzeri.

«Di fronte alla situazione di Montignoso – sottolinea – è opportuno verificare con l’assessore l’applicazione della normativa regionale sull’emergenza abitativa che fornisce ai singoli Comuni l’opportunità, in casi  di estrema urgenza, di non attingere dalla graduatoria ma affidare direttamente fino al 40% degli alloggi popolari. Partendo dal caso concreto di Montignoso serve una soluzione che risolva le criticità entro l’inverno. La situazione nella provincia di Massa è delicata. Solo nel Comune di Massa gli alloggi liberi dovrebbero almeno 28 di cui soltanto 10 sarebbero agibili a fronte di 20 sfratti che saranno emessi a breve.

Grazie anche all’azione di Più Toscana – spiega – è stato possibile ottenere un cambio di rotta a lvello regionale nelle modalità di distribuzione delle risorse erogate dalla Regione ai Comuni per prevenire l’esecutività degli sfratti per morosità. Se fino all’inizio del 2013 le risorse erano gestite dai Comuni tramite bandi (spesso limitati nel tempo e con rigidi criteri di accesso) quest’anno i fondi saranno erogati a “sportello” cioè le persone si rivolgono al soggetto gestore e consegnano la domanda di contributo, che, nel caso vi siano i requisiti, viene erogato. Evitando così “avanzi” di risorse come quelli del 2012 quando vennero assegnati ai richiedenti solo 90.593 euro cioè il 47% dei 192.176 assegnati al territorio provinciale di Massa».

ore: 12:49 | 

comments powered by Disqus