Coerentemente col percorso avviato sul livello provinciale, le scriventi forze politiche e sociali
rispondono coralmente alla sollecitazione proveniente da Api, Udc, Ass. 28 Aprile, Sel e Verdi in
merito al prosieguo del confronto politico e programmatico verso le elezioni amministrative del
2013 a Massa.
Ribadiamo la nostra volontà, ferma e condivisa, di determinare quella discontinuità, con le ultime
esperienze amministrative, succedutesi a Massa, che la crisi economica ed i suoi effetti, sia sul
piano sociale che politico, impone a chi si accinge a misurarsi sul terreno del governo locale.
Discontinuità che, come affermato nel documento provinciale alla base dell’accordo tra i partiti
della coalizione, oltre che attraverso la non riproponibilità di formule politico amministrative
consunte, deve realizzarsi con contenuti all’altezza della straordinaria grandezza assunta dai
problemi che storicamente investono il territorio, occupazione e ambiente in primis, e con metodi e
percorsi capaci di attivare il grande capitale, in termini di coscienza democratica e di idee, di cui la
nostra comunità dispone.
Per queste ragioni i sottoscrittori ritengono necessario indicare con chiarezza quali sono le tappe che
dovranno dare gambe ad un processo reale di rinnovamento del centrosinistra a Massa.
Riteniamo pertanto indispensabile una rapidissima convocazione del tavolo provinciale delle forze
politiche del centrosinistra che hanno sottoscritto il documento d’ intesa provinciale. Il tavolo dovrà
dare avvio, sulla base di un rinnovato accordo, alla costituzione del tavolo politico-programmatico
del comune di Massa, con la partecipazione non solo dei partiti ma anche di tutte le associazioni che
intendono concorrere alla proposta politica del centrosinistra in vista delle prossime amministrative.
Riteniamo altresì che al fine di sancire un’intesa che metta in evidenza la comune volontà di creare
una nuova proposta di governo che superi ogni e qualsiasi esperienza precedente, il tavolo
comunale debba assumere l’impegno di indicare il candidato a sindaco della coalizione solo dopo
aver affidato la scelta alla cittadinanza, mediante lo svolgimento, per la prima volta a Massa, delle
primarie di coalizione. A rafforzamento di tale proposito riteniamo importante l’indicazione di una
data per il loro svogimento che a nostro parere potrebbe essere nei primi giorni dell’anno nuovo,
entro la metà del prossimo gennaio.
Crediamo infine che se vi è vera volontà di costruire una seria ed efficace proposta amministrativa,
si debbano superare le divisioni del passato, da parte di tutte le parti in causa, assumendo la
consapevolezza delle responsabilità che ci attendono e che speriamo i cittadini ci affidino ancora
una volta.
Firmato:
Pd – Prc/FdS – Psi – Pri
Coerentemente col percorso avviato sul livello provinciale, le scriventi forze politiche e sociali rispondono coralmente alla sollecitazione proveniente da Api, Udc, Ass. 28 Aprile, Sel e Verdi in merito al prosieguo del confronto politico e programmatico verso le elezioni amministrative del 2013 a Massa.
Ribadiamo la nostra volontà, ferma e condivisa, di determinare quella discontinuità, con le ultime esperienze amministrative, succedutesi a Massa, che la crisi economica ed i suoi effetti, sia sul piano sociale che politico, impone a chi si accinge a misurarsi sul terreno del governo locale.
Discontinuità che, come affermato nel documento provinciale alla base dell’accordo tra i partiti della coalizione, oltre che attraverso la non riproponibilità di formule politico amministrativeconsunte, deve realizzarsi con contenuti all’altezza della straordinaria grandezza assunta dai
problemi che storicamente investono il territorio, occupazione e ambiente in primis, e con metodi e percorsi capaci di attivare il grande capitale, in termini di coscienza democratica e di idee, di cui la nostra comunità dispone.
Per queste ragioni i sottoscrittori ritengono necessario indicare con chiarezza quali sono le tappe che dovranno dare gambe ad un processo reale di rinnovamento del centrosinistra a Massa.
Riteniamo pertanto indispensabile una rapidissima convocazione del tavolo provinciale delle forze politiche del centrosinistra che hanno sottoscritto il documento d’ intesa provinciale. Il tavolo dovrà dare avvio, sulla base di un rinnovato accordo, alla costituzione del tavolo politico-programmatico
del comune di Massa, con la partecipazione non solo dei partiti ma anche di tutte le associazioni che intendono concorrere alla proposta politica del centrosinistra in vista delle prossime amministrative.
Riteniamo altresì che al fine di sancire un’intesa che metta in evidenza la comune volontà di creare una nuova proposta di governo che superi ogni e qualsiasi esperienza precedente, il tavolo comunale debba assumere l’impegno di indicare il candidato a sindaco della coalizione solo dopo
aver affidato la scelta alla cittadinanza, mediante lo svolgimento, per la prima volta a Massa, delle primarie di coalizione. A rafforzamento di tale proposito riteniamo importante l’indicazione di una data per il loro svokgimento che a nostro parere potrebbe essere nei primi giorni dell’anno nuovo, entro la metà del prossimo gennaio.
Crediamo infine che se vi è vera volontà di costruire una seria ed efficace proposta amministrativa, si debbano superare le divisioni del passato, da parte di tutte le parti in causa, assumendo la consapevolezza delle responsabilità che ci attendono e che speriamo i cittadini ci affidino ancora
una volta.
Firmato:
Pd – Prc/FdS – Psi – Pri