Altro che merendine confezionate: anche i bambini ‘di oggi’ preferiscono la merenda tradizionale con pane, olio e pomodoro, o col prosciutto o il salame o marmellata e miele. E’ quanto emerge da un ‘sondaggio – degustazione’ organizzato da Cia Toscana in occasione di Expo Rurale. ”Non c’e’ stato un bambino – commenta il presidente dell’associazione in Toscana, Giordano Pascucci – su un campione di 200, che abbia detto di preferire le merendine industriali rispetto al panino fatto in casa”.