Venerdì 7 settembre, alle ore 21,15, il consueto appuntamento settimanale presso il Planetario “A. Masani” di Marina di Carrara sarà dedicato a “Il caso Galileo: fra storia, scienza e luoghi comuni”.
La vicenda del grande scienziato pisano è fondamentale, nei suoi aspetti positivi e negativi, per la storia della cultura europea (e non solo), e su di essa molto si è detto e scritto, non sempre disinteressatamente. La conferenza ripercorrerà, in rigoroso ordine cronologico, i fatti astronomici, teologici, storici ed umani che han portato alla condanna ed all’abiura di Galileo, inquadrandoli nelle conoscenze scientifiche dei secoli precedenti e successivi. Si dimostrerà che, come spesso accade,  le semplificazioni eccessive molte volte travisino la verità storica o scientifica di un momento fondante della cultura occidentale e come occorra “spulciare” tra i documenti per scoprire che le grandi rivoluzioni culturali nascono talvolta su piccoli dettagli, solo apparentemente banali. Solo così ognuno sarà poi libero di formarsi una propria idea, più circostanziata, della vicenda.
Al termine dell’incontro non mancherà l’osservazione dei moti della volta celeste sotto la cupola del planetario e, meteo permettendo, l’ abituale e gradito appuntamento con l’osservazione diretta nel cielo, ad occhio nudo ed al telescopio, degli oggetti astronomici visibili nel cielo in questo periodo.
Ricordiamo che il planetario è ubicato in via Bassagrande, in uno dei locali della scuola elementare del Paradiso, a pochi metri dall’ingresso all’area della chiesa della SS. Annunziata.
Data la capienza limitata dei locali, è gradita la prenotazione, via sms o segreteria telefonica (333/1731533), o tramite il sito internet del planetario stesso: www.planetariocarrara.it