Molto presto Massa avrà un nuovo elisoccorso, in grado di sorvolare giorno e notte il territorio anche sul mare, fornito dalla ditta Inaer, che si è aggiudicata la gara per la fornitura del servizio per la Regione Toscana; un elicottero che costerà due milioni di euro l’anno. E’ quanto emerso da un incontro tra il presidente Enrico Rossi, l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia, tecnici della Protezione civile e le Asl coinvolte. La Regione Toscana, assieme a Protezione civile e alle aziende sanitarie della costa sta studiando soluzioni da mettere in campo entro l’inizio dell’estate per garantire un servizio 24 ore su 24 e rafforzare e rendere più sicura la continuità del servizio. L’emergenza riguarda in particolare le isole, e di rimbalzo il 118 di Massa che ha bisogno di un elicottero più adeguato alle situazioni. Il Pegaso attualmente utilizzato a Massa è attrezzato per alzarsi di notte, ma ancora non sul mare e ciò agevolerebbe interventi non più limitati al territorio apuano, ma anche sulle isole toscane o per casi di emergenza su imbarcazioni a largo. Servirebbe, invece, un elicottero come quello che possiede la base di Grosseto, abbastanza potente per garantire il volo sia durante le ore notturne sia sopra le acque. Entro la fine dell’anno, un mezzo analogo funzionerà anche dalla base di Massa, sostituendo quello in funzione ora.