64 metri di diametro, 178 di circonferenza, una superficie di oltre 3200 metri quadrati, per una spesa di circa 600 mila euro: sono queste le “misure” della nuova rotatoria sulla statale aurelia, la più grande del comune di carrara, inaugurata questa mattina dalle autorità locali. Uno svincolo che sorge proprio nel punto in cui la strada dei marmi, in fase di ultimazione, si collegherà alla ss1, in uno snodo di fondamentale importanza sia per il traffico ordinario che per quello dei mezzi pesanti.  A tenere a battesimo la rotatoria un nutrito numero di esponenti della politica, delle istituzioni e degli enti coinvolti nella realizzazione della strada dei marmi, con i prima fila i rappresentanti della Progetto Carrara, la società che ha in appalto l’opera.

Una inaugurazione celebrata con grande enfasi dall’Amministrazione comunale, che dopo essere stata chiamata a gestire una lunga serie di crolli in città, ha potuto finalmente stamani tagliare il nastro di un’opera nuova di zecca.

Per quanto riguarda l’allestimento,  superficie della rotatoria sarà coperta da un manto d’erba al centro del quale verrà realizzata, con piante e fiori, una ruota, simbolo della città di carrara. Per il momento la rotatoria funzionerà, in via provvisoria, a una sola corsia, mentre dopo l’entrata in funzione della strada dei marmi, e l’afflusso sullo snodo dei camion, saranno tratteggiate le due corsie, allo scopo di agevolare la circolazione.