E’ durata appena mezz’ora  questa mattina l’Udienza che vedeva 24 imputati coinvolti nel disastro colposo causato dall’alluvione del 2003 a Carrara, poi il Pm ha deciso di rinviarla. I reati contestati: omicidio colposo ed inondazione. La prossima è fissata per il 1° giugno, data questa però posteriore alla prescrizione, che scatterà il 23 marzo. Tecnicamente rimandato quindi, di fatto l’intero processo porterà all’assoluzione di tutti gli indagati:  tecnici comunali ed ex sindaci compresi.