L’eurodeputato della Lega Nord, onorevole Claudio Morganti, si scaglia contro la Regione Toscana, dopo la notizia del sequestro preventivo di 250 mila euro sul conto corrente del capo clan dei nomadi del Lavello. “Queste azioni sono il frutto del lavoro e della considerazione che ha avuto e che ha la Regione Toscana nei confronti delle nostre famiglie e dei nostri pensionati che sempre più sono in difficoltà per la disastrosa situazione economica”: queste le parole di Morganti. La Regione continua ad attuare politiche di razzismo al rovescio – commenta – augurandosi che avvii al più presto  indagini sull’effettivo stato economico dei rom. In merito è intervenuta anche Marina Staccioli, vicecapogruppo della Lega Nord in Regione: “la notizia dimostra quanto a questa etnia non interessi integrarsi perfettamente nella nostra cultura”.