Anche la maggioranza dei docenti dell’Istituto Zaccagna-Galilei di Carrara aderiscono alla protesta contro la riforma della scuola del Ministro Gelmini rifiutando  la disponibilità  all’accompagnamento gratuito  degli studenti durante le visite guidate e i viaggi d’istruzione. Tutto ciò perché la scuola starebbe attraversando una situazione di estrema difficoltà: diminuzione delle ore di lezione; aumento degli alunni per classe; taglio delle ore dedicate ai laboratori;  mancato rinnovo del contratto di lavoro e congelamento degli scatti di anzianità per il personale della scuola, che avrebbe già gli stipendi più bassi d’Europa. “I sottoscritti docenti”, conclude il comunicato, “si impegnano anche a verificare il rispetto della normativa inerente la sicurezza sul luogo di lavoro, in particolare per quanto riguarda il numero massimo di alunni per classe”.