La Massese viene beffata sul finale dal Pisa Sporting Club e perde 3-2, ma hanno fatto discutere ed infuriare la dirigenza bianconera i molti errori arbitrali. Andata in vantaggio con i gol di Ceccarelli e Bongiorni, la squadra di casa ha prima pareggiato, mentre un giocatore apuano era a terra in piena area per un pugno di un avversario. Qualche minuto più tardi il vantaggio. Allo scadere è stato annullato il gol del pareggio alla Massese per un dubbio fuorigioco. La società recrimina anche una mancata espulsione del portiere avversario.