Il Servizio Foreste della Provincia di Massa Carrara informa che dal 10 settembre è stata decretata, su tutto il territorio provinciale, la fine del periodo a rischio d’incendio. Nei boschi, nelle aree assimilate e negli impianti di arboricoltura da legno, l’accensione di fuochi o l’abbruciamento di residui vegetali dovranno essere preventivamente autorizzati da parte della Provincia per i comuni di Carrara, Massa e Montignoso, dalla Comunità Montana della Lunigiana per tutti gli altri comuni.

Al di fuori delle aree indicate e nei castagneti da frutto, per evitare il propagarsi incontrollato del fuoco, le operazioni di abbruciamento dovranno essere eseguite adottando alcune precauzioni: lavorare possibilmente dopo giornate piovose, operare all’interno di spazi vuoti preventivamente ripuliti ed isolati dalla vegetazione e da residui infiammabili; concentrare il materiale in piccoli cumuli, evitando gli abbruciamenti diffusi, come l`abbruciamento delle stoppie e di vegetazione radicata o sparsa sul suolo. I cumuli dovranno avere una dimensione da determinare fiamme di modesta altezza e comunque sempre immediatamente estinguibili con gli attrezzi disponibili; mantenere una sorveglianza continua del fuoco effettuando il completo spegnimento con acqua prima di abbandonare la zona. Il personale che conduce i lavori deve sempre avere a disposizione l’attrezzatura adatta ad effettuare un primo intervento di estinzione nel caso in cui, durante l’intervento, si inneschino dei principi di incendio della vegetazione circostante; l`abbruciamento non deve essere effettuato in presenza di vento intenso.

Prima di procedere all’abbruciamento si raccomanda di darne comunicazione ai Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato e ai Vigili del Fuoco.