“Finalmente anche l’abitato di Castello è in sicurezza”: così l’assessore ai lavori pubblici, Matteo Marcucci, dopo il sopralluogo nella località collinare di Pietrasanta dove si sono conclusi, da pochi giorni, i lavori del 3° lotto di sistemazione della frana “storica”. L’intervento, iniziato a metà gennaio, è stato dedicato a regimazione delle acque meteoriche e stabilizzazione della viabilità, con asfaltatura finale della strada e dell’area uso parcheggio “più la predisposizione di alcuni slarghi, nella parte più alta di via Castello – aggiunge l’amministratore – per agevolare il passaggio delle auto nei due sensi di marcia”.

Questo terzo lotto (468 mila euro) è stato interamente finanziato con risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza, erogate attraverso il Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica ed ha restituito stabilità idrogeologica al versante collinare dove, dal 2021, l’amministrazione comunale ha iniziato a intervenire sulla frana, aperta da decenni, procedendo step-by-step per rendere sostenibili costi, tempi e modalità di lavorazione: “L’innesto di micropali di fondazione – ricorda Marcucci – il posizionamento di tubazioni per convogliare le acque meteoriche fuori dal corpo di frana e la costruzione del muro di contenimento, prima di arrivare ai ripristini stradali completati in questi giorni”. Tutto in costante dialogo con la comunità paesana “che ringrazio, a nome dell’amministrazione – sottolinea ancora l’assessore – per la pazienza, la fiducia e la collaborazione che ha facilitato non poco il lavoro nostro e della ditta operativa sul posto”.

L’opera di sistemazione, spacchettata in5 lotti funzionali, proseguirà con la regimazione delle acque nella parte sottostante al versante finora interessato dai lavori, progetto (4° lotto) già candidato a finanziamento regionale.

Sempre in tema di asfaltature stradali, lunedì partiranno i lavori in via Asmara a Tonfano dove Toscana Energia ha terminato il proprio intervento di sostituzione delle condotte del gas. Anche quest’opera di manutenzione straordinaria rientra nel “pacchetto” da 300 mila euro varato a inizio anni dall’amministrazione comunale per migliorare la sicurezza e la qualità della circolazione veicolare e pedonale sulla rete cittadina.

Lascia un commento