Venerdì, 5 aprile, alle 10,30 alla Nuova sala Garibaldi di via Verdi, a Carrara, la conduttrice e giornalista Francesca Fialdini incontrerà le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori cittadine. L’evento, dal titolo ‘Fame d’amore: quando la lotta con il cibo diventa un’ossessione’,  è organizzato dalla sezione provinciale di Fidapa e vedrà la partecipazione del presidente della Provincia Gianni Lorenzetti e della sindaca di Carrara Serena Arrighi

Francesca Fialdini dialogherà per l’occasione con Cecilia Spicuglia, psicoterapeuta co-fondatrice del centro di assistenza psicologica Con-tatto e Giovanna Franceschini, docente e psicoterapeuta. Punto di partenza per la discussione  sarà il libro ‘Nella tana del coniglio’, scritto dalla stessa Fialdini in collaborazione con il medico psichiatra Leonardo Mendolicchio e legato alla docuserie Rai ‘Fame d’amore’, storie toccanti di ragazzi la cui fragilità li hanno portati a riversare nel cibo i loro problemi di inadeguatezza, scarsa autostima, ricerca di considerazione. Bulimia, anoressia, fame compulsiva, ma anche bullismo, omofobia, frustrazione degli altri riversata su individui che devono crescere e ancora formarsi.

“La tana del coniglio – spiega Fialdini – non è un hotel a 5 stelle, ma un buco in cui cadono tanti giovani mentre rincorrono un mito, un ideale di perfezione che si rivela una illusione che alla fine li risucchia”.

“La cultura del rispetto delle regole e della dignità della persona, condizione indispensabile per una sana convivenza e per una società migliore è il tema nazionale scelto dalla Fidapa per il triennio 2023-2025 – spiega la presidentessa provinciale di Fidapa Alessandra Battistini -.  Fidapa opera nel territorio della provincia di Massa-Carrara da 30 anni ed è un movimento femminile di opinione che si prefigge di promuovere l’effettiva parità di genere. Come associazione stiamo portando avanti un importante progetto volto alla sensibilizzazione alla tematica dei disturbi della condotta alimentare al quale la nostra sezione provinciale crede con convinzione e che grazie alla partecipazione e al sostegno di Francesca Fialdini stiamo portando nelle scuole del territorio. Iniziative come questa si legano al tema nazionale perché la cultura del rispetto coinvolge in primo luogo il rispetto di se stessi e quindi la sensibilizzazione a certe tematiche è  volta proprio a cercare di volerci  più bene. Ci tengo infine a ringraziare per il sostegno a questa iniziativa il Comune di Carrara e la Provincia di Massa-Carrara, è importante per noi sentire la vicinanza delle istituzioni”

“Grazie a Francesca Fialdini e a tutta la Fidapa per aver portato questo evento anche nella nostra città – aggiunge la sindaca di Carrara Serena Arrighi -. Parlare, discutere, confrontarsi o, in altre parole, fare sensibilizzazione su di un tema come quello dei disturbi alimentari è molto importante e credo che incontri come questo siano efficaci per far arrivare il messaggio in maniera diretta alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi”.

“Sono grato per il coraggio e la determinazione di Francesca Fialdini nel portare alla luce un tema così delicato e spesso trascurato – sottolinea il presidente della Provincia Gianni Lorenzetti -. Questo evento rappresenta un’importante opportunità per la nostra comunità di riflettere su una questione di fondamentale importanza per il benessere mentale e fisico dei nostri giovani. Ringrazio Fidapa e tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento. La sensibilizzazione sui disturbi alimentari è una causa che mi sta particolarmente a cuore e sono grato per l’attenzione dedicata a questo tema così rilevante”.

L’ingresso allo spettacolo di venerdì è libero, ma per ragioni organizzative sarebbe opportuno inviare una mail a presidentefidapamassacarrara@gmail.com essendo pochi i posti a disposizione rimanenti

Lascia un commento