ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

martedì, 14 settembre, 2021

http://www.antenna3.tv/2021/09/14/sopresi-di-notte-mentre-cacciano-di-frodo-nelle-campagne-di-casola-lunigiana-denunciati-dai-carabinieri/

Mediavideo Antenna3

SOPRESI DI NOTTE MENTRE CACCIANO DI FRODO NELLE CAMPAGNE DI CASOLA LUNIGIANA: DENUNCIATI DAI CARABINIERI.

di  Redazione web

Tre uomini sono stati sopresi dai Carabinieri mentre, in orario notturno e con un fucile da caccia al seguito, si erano appostati nell’agro dell’abitato di Casola Lunigiana pronti per una battuta di caccia grossa. 

 

Nonostante l’orario notturno e la chiusura del periodo venatorio, tre uomini, due dei quali originari della zona e uno proveniente dal pistoiese, si sono addentranti nel sottobosco con  un fucile al seguito per effettuare una battuta di caccia.

Ad insospettire i militari sono state le diverse autovetture lasciate parcheggiate in una zona periferica solitamente non frequentata, almeno in quella fascia oraria. Così, dopo le preliminari verifiche dei mezzi, i Carabinieri della Stazione di Casola Lunigiana con il supporto dei militari della Stazione di Monzone, anche al fine di scongiurare il peggio, hanno deciso di approfondire i fatti addentrandosi nella zona boschiva.

Dopo diverse centinaia di metri, i militari hanno trovato i tre uomini che vagavano nel sottobosco portando al seguito un fucile calibro 12, diverse munizioni e una torcia. Alla vista dei militari, i tre cacciatori hanno cercato di nascondere, senza riuscirci, il fucile e alle successive richieste non hanno saputo fornire alcuna spiegazione della loro presenza sul posto, mostrandosi di fatto preoccupati per le possibili conseguenze del loro gesto.

Per i tre cacciatori di frodo è scattata la conseguente denuncia all’Autorità Giudiziaria, il sequestro dell’arma e delle munizioni, nonché l’ulteriore segnalazione all’Autorità di P.S.  per i provvedimenti di competenza in materia di porto d’armi.

ore: 10:26 | 

comments powered by Disqus