ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

giovedì, 29 ottobre, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/10/29/incidente-mortale-sul-lavoro-in-un-capannone-muore-lavoratore-di-montignoso/

Mediavideo Antenna3

Incidente mortale sul lavoro in un capannone: muore lavoratore di Montignoso

di  Redazione web

Un silos è crollato sull’uomo in un impianto in dismissione di Ortonovo: è rimasto travolto senza possibilità di scampo

Incidente mortale sul lavoro in una segheria a Ortonovo, al confine tra Liguria e Toscana. Un silos è caduto e ha travolto un lavoratore.Ssul posto sono intervenuti polizia, carabinieri e vigili del fuoco.

Questa volta si tratta di un giovane, Nicola Iacobucci, 27 anni, di Montignoso.

L’uomo era su un cestello di un carrello elevatore e ha colpito con uno strumento, forse un martello, il silos, che ha ceduto all’improvviso. Sul posto tantissime persone, molti mezzi delle forze dell’ordine e anche la moglie della vittima. Sono tutti sconvolti dall’accaduto.

Pare che il lavoratore lavorasse per una ditta che aveva preso un subappalto, lavori per smantellare il ferro dismesso in un’area che dopo avrebbe visto l’apertura di nuovi impianti.

L’incidente è accaduto in via Sette Quartieri a Casano di Ortonovo, una strada dove si trovano diverse segherie.

-Tirreno-

 

ore: 17:09 | 

comments powered by Disqus