ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

martedì, 20 ottobre, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/10/20/vertenza-sanac-nardi-ai-sindacati-non-slegarla-da-partita-su-ilva-al-via-le-audizioni-in-commissione-attivita-produttive/

Mediavideo Antenna3

Vertenza Sanac, Nardi ai sindacati: “Non slegarla da partita su Ilva” Al via le audizioni in Commissione Attività Produttive

di  Redazione web

Sono iniziate oggi in Commissione Attività Produttive della Camera le audizioni riguardanti la vertenza Sanac.

I primi ad essere ascoltati sono stati i sindacati in rappresentanza dei lavoratori interessati. “Ho ritenuto importante iniziare questo ciclo di audizione – spiega la presidente Nardi – per rendere noto ora a tutti i parlamentari della Commissione, e poi a tutto il Parlamento, quali siano i nodi da sciogliere per salvaguardare i livelli produttivi e occupazionali di Sanac”. “Dopo che la scorsa settimana è stato riconvocato il tavolo di confronto nazionale – aggiunge l’onorevole Nardi – ora abbiamo scadenze più vicine e quindi c’è la necessità di conoscere la situazione per poter intervenire al meglio ed evitare che una crisi contingente possa trasformarsi in una crisi strutturale”. “In questa occasione – spiega ancora la Presidente –  ho confermato ai sindacati che, a mio avviso, la soluzione preferibile sia quella di tenere legata Sanac alla vertenza più generale dell’Ilva di Taranto. Ritengo che per Sanac vi siano migliori prospettive di recupero, e quindi di tenuta occupazionale, all’interno del progetto più complessivo di riconversione ecologica e di rilancio del settore acciaio che il Governo sta predisponendo proprio a partire dal complesso industriale pugliese”.

ore: 18:35 | 

comments powered by Disqus