ore:  12:58 | Codice giallo per rischio idrogeologico-idraulico e temporali forti fino alle ore 20 di oggi domenica 21 giugno su tutto il territorio toscano

ore:  16:12 | Rete oncologica regionale, approvate le nuove Linee di indirizzo

ore:  13:18 | emessa allerta colore giallo per rischio idregeologico e temporali forti a partire dalle ore dalle ore 13.00 alle ore 18.00 di Giovedì, 11 Giugno 2020

ore:  13:30 | Emessa allerta colore Arancio per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 00.00 di giovedi 11 giugno alle ore 13.00 di giovedi 11 giugno 2020

ore:  15:04 | allerta di colore Giallo per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Martedì, 09 Giugno alle ore 23.59 Mercoledì, 10 Giugno 2020

domenica, 21 giugno, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/06/21/fratelli-ditalia-massa-carrara-sul-lavarone-il-consorzio-di-bonifica-si-assuma-le-sue-responsabilita/

Mediavideo Antenna3

Fratelli d’Italia Massa Carrara – Sul lavarone il Consorzio di Bonifica si assuma le sue responsabilità

di  Redazione web

Sul lavarone il consorzio di bonifica si assuma le sue responsabilità e non giochi a scaricarle sui cittadini e gli enti locali” ad affermarlo sono gli esponenti  di Fratelli d’Italia Marco Guidi e Marco Amorese rispettivamente Assessore ai Lavori Pubblici e Delegato per la Costa del  Comune di Massa.

“Caro Presidente Ridolfi non abbiamo bisogno di inviti da parte sua per verificare lo sfalcio di luglio, perchè l’ amministrazione comunale e i sottoscritti, si sono già recati a verificare gli esiti dell’interventi effettuati dal consorzio e abbiamo potuto vedere come i letti dei fiumi fossero invasi dai residui dei tagli di canne e sfalci d’erba eseguiti dal Consorzio di Bonifica”. Sarebbe stato sufficiente poi fare un sopralluogo nelle  spiagge, come ha fatto l’amministrazione comunale, per vedere come il lavarone fosse costituito per la maggior parte da residui di tagli d’erba.

È inaccettabile che i cittadini e il comune di Massa ogni anno si  debbano far carico di  costi per lo smaltimento del lavarone.  La Regione, afferma Fratelli d’Italia ed il Consorzio di Bonifica si devono fare carico economicamente e tecnicamente di questa criticità,  diretta conseguenza dei loro interventi.

Chi oggi infatti sostiene che i residui di lavarone che, in queste settimane hanno invaso le  spiagge del comune di Massa, siano semplicemente frutto della flora marina dimostra di non conoscere il problema, di non aver mai fatto un sopralluogo o di essere in malafede.

Marco Guidi Fratelli d’Italia – Assessore ai Lavori Pubblici

Marco Amorese Fratelli d’Italia – Delegato di Costa

 

ore: 15:25 | 

comments powered by Disqus