ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

lunedì, 11 maggio, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/05/11/cancellazione-rata-irap-soddisfazione-dellassessore-comunale-al-bilancio-baratta/

Mediavideo Antenna3

Cancellazione rata Irap: soddisfazione dell’assessore comunale al bilancio Baratta

di  redazione web

“Accolgo con soddisfazione la decisione del Governo di voler cancellare la rata di giugno dell’ Irap poiché in linea con quanto richiesto da questa amministrazione sia a Governo sia alla Regione Toscana con due distinte note inviate rispettivamente il 10 marzo ed il 22 aprile. L’amministrazione massese – commenta l’assessore al bilancio Pierlio Baratta – vicina alle esigenze delle imprese, si è sin da subito attivata, affinché le richieste delle imprese venissero portate ai tavoli di Governo e Regione che, dopo le verifiche del caso, hanno deciso di optare per la scelta migliore. La cancellazione della rata Irap di giugno è sicuramente un primo passo verso la revisione di un’imposta i cui effetti si fanno sentire ancora di più nei periodi di recessione gravando sulle imprese anche in periodi di perdite economiche e minando la stabilità dell’occupazione. Consapevoli della pro ciclicità dell’imposta, il comune di Massa si è attivato per primo nella speranza che i trasferimenti statali potessero in qualche modo coprire gli eventuali ammanchi delle regioni che traggono dall’Irap un importante gettito di finanziamento alle spese correnti, tra cui spiccano le spese sanitarie. Mi ritengo soddisfatto – afferma Baratta – di questo primo traguardo al quale spero possano aggiungersi ulteriori interventi legislativi in materia di Tari, Cosap ed Imu che abbiano posto al vaglio delle istituzioni competenti quali la riduzione della quota IMU statale sugli immobili destinati allo svolgimento di attività di impresa, la destinazione dell’intero Fondo di solidarietà comunale e l’allentamento dei vincoli di bilancio onde garantire interventi a deficit controllato”.

ore: 20:00 | 

comments powered by Disqus