ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

venerdì, 8 maggio, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/05/08/italia-viva-risponde-a-fratelli-ditalia-sui-tamponi-ai-vigili-urbani/

Mediavideo Antenna3

Italia Viva risponde a Fratelli D’Italia sui tamponi ai vigili urbani

di  redazione web

Non entriamo nel merito dello scontro tra il Governatore Rossi e il Sindaco Persiani poiché Italia Viva Massa e la consigliera Dell’Ertole, contrariamente a quanto ha riportato il consigliere Amorese, non hanno sollecitato il Sindaco affinchè facesse i tamponi, ma lo hanno esortato, come anche tutte le sigle sindacali unite a mezzo stampa, affinchè dotasse il corpo di polizia municipale dei dispositivi di protezione individuale che, a quanto parte, hanno tardato ad arrivare.  Parliamo di mascherine, guanti, gel igienizzanti, insomma tutto ciò che riguarda la prevenzione che ben poteva e doveva essere messa in atto dall’amministrazione, visto che gli agenti sono dipendenti del Comune di Massa e non della Regione Toscana. Inoltre le risorse per acquistarli c’erano. Nei giorni in cui scoppiava la pandemia ci risulta, infatti, che il Comune di Massa spendeva circa 10.000 euro per “migliorare” i procedimenti sanzionatori affidandoli ad una società esterna, La Etruria P.a. S.r.l. Forse, quindi, ha prevalso la voglia di far cassa rispetto a quella di tutelare la salute degli agenti. Infine ci stupisce questa tardiva attenzione di Fratelli d’Italia alla salute dei vigili urbani, visto che è stato proprio il loro assessore ai lavori pubblici, d’accordo con il loro comandante nonché dirigente del settore lavori pubblici, a ordinare agli agenti di eseguire un trasloco in piena emergenza Covid, sottovalutando l’ulteriore rischio a cui li avrebbero esposti. E visto che il tema, almeno noi, lo abbiamo seguito sin dall’inizio, rivolgiamo al consigliere Amorese l’altra domanda che abbiamo già posto invano al Sindaco, così magari sarà lui a chiarire i nostri dubbi,  – come ha del resto già fatto sulla presenza di agenti contagiati confermando che ce ne sono ben 2 e non nessuno, come invece ha detto il Sindaco in Consiglio Comunale – : il trasloco è stato eseguito dagli agenti e dall’impresa da voi incaricata mettendo in atto tutte le dovute precauzioni (mascherine, calzari, guanti, gel sterilizzante) oppure no? Perché anche quella potrebbe essere stata una occasione di contagio per i nostri agenti, magari sottovalutata dall’amministrazione.

Eleonora Lama per Italia Viva Massa

ore: 19:31 | 

comments powered by Disqus