ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

martedì, 3 marzo, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/03/03/affresco-raffigurante-madonna-con-bambino-fine-500-in-una-cappella-tra-caglieglia-e-casette-possibile-ammirarla-grazie-alla-disponibilita-della-famiglia-benassi/

Mediavideo Antenna3

Affresco raffigurante Madonna con Bambino (fine 500) in una cappella tra Caglieglia e Casette. Possibile ammirarla grazie alla disponibilità della famiglia Benassi

di  redazione web

La Commissione consiliare cultura del Comune di Massa, presieduta da Sara Tognini, si è recata a Fornello per vedere un affresco raffigurante una Madonna con Bambino all’interno di una cappella appartenente alla fam. Benassi.

L’antica Maestà si trova lungo un viottolo comunale che porta direttamente a Caglieglia e alle Casette. Si tratta di una pittura muraria di autore ignoto datata tra la fine del cinquecento e gli inizi del seicento che ha visto di recente un importante restauro sotto la supervisione della Soprintendenza di Lucca che lo ha riportato al suo splendore originario.

La Sacra immagine, oltre ad un innegabile valore storico e artistico, ha rivestito in passato un’importante funzione religiosa specie per i cavatori e per i pastori che provenivano dalle vicine località come Buti e Brugiana.

La famiglia Benassi che da quasi un secolo la custodisce con gran cura, ha deciso di lasciare aperta la cappella per tutti quei viandanti che percorrono il sentiero e per tutti quelli che vogliono ammirare l’affresco stesso. “Uno dei tanti tesori artistici che si trovano a Massa quindi, abbracciato tra le altre cose dalle nostre Alpi Apuane, che invitiamo ad andare a vedere per avere ancora di più consapevolezza del patrimonio culturale della nostra città” afferma la Presidente Tognini

ore: 9:32 | 

comments powered by Disqus