ore:  12:04 | allerta colore giallo per rischio idrogeologico e temporali forti dalle ore 06.00 Venerdì, 24 Luglio 2020 alle ore 20.00 Venerdì, 24 Luglio 2020

ore:  12:58 | Codice giallo per rischio idrogeologico-idraulico e temporali forti fino alle ore 20 di oggi domenica 21 giugno su tutto il territorio toscano

ore:  16:12 | Rete oncologica regionale, approvate le nuove Linee di indirizzo

ore:  13:18 | emessa allerta colore giallo per rischio idregeologico e temporali forti a partire dalle ore dalle ore 13.00 alle ore 18.00 di Giovedì, 11 Giugno 2020

ore:  13:30 | Emessa allerta colore Arancio per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 00.00 di giovedi 11 giugno alle ore 13.00 di giovedi 11 giugno 2020

domenica, 1 marzo, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/03/01/coronavirus-secondo-caso-a-carrara-de-pasquale-era-largamente-prevedibile-coppia-gia-in-quarantena/

Mediavideo Antenna3

Coronavirus, secondo caso a Carrara: De Pasquale: “Era largamente prevedibile, coppia già in quarantena”

di  Redazione web

Com’era largamente prevedibile anche il marito della donna di Codogno, positiva al test del corona virus, risulta contagiato.

Me ne ha dato notizia questa mattina l’azienda Sanitaria Usl-Toscana Nord Ovest. La coppia, che si trova in un’abitazione situata sul nostro territorio comunale, è in buone condizioni di salute e dopo un periodo di isolamento volontario, da ieri è in quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva dell’Asl.

Come è stato ribadito ieri pomeriggio nel corso della videoconferenza dell’Unità di Crisi sul #CoronaVirus della Regione Toscana, al momento per la nostra città non sono previste ulteriori misure a carico della popolazione. Come sempre vi invito a alla calma e a condurre normalmente le vostre attività, tenendo conto delle misure di autotutela indicate dal ministero della Sanità e che sono pubblicate sul sito del Comune di Carrara, della Regione Toscana e dell’Azienda Sanitaria Usl Toscana Nord Ovest

Il Sindaco

Francesco De Pasquale

ore: 14:42 | 

comments powered by Disqus