ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

sabato, 29 febbraio, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/02/29/coronavirus-balzo-acquisti-ai-mercati-contadini-coldiretti-promuove-iniziative-anti-paura-nei-mercati-di-campagna-amica/

Mediavideo Antenna3

Coronavirus: balzo acquisti ai mercati contadini, Coldiretti promuove iniziative anti-paura nei mercati di Campagna Amica

di  Redazione web

Balzo di acquisti a km zero ai mercati di Campagna Amica. E’ quanto si evidenzia un monitoraggio della Coldiretti nei mercati di Campagna Amica per verificare gli effetti dell’emergenza coronavirus dopo l’annuncio delle prime misure per il contenimento. L’effetto sui mercati degli agricoltori è stato, per certi versi, inaspettato. Tra i prodotti più richiesti ci sono frutta, verdura e carne ma anche altri alimenti conservabili. “La preoccupazione – spiega Francesca Ferrari, Presidente Coldiretti Massa Carrara – ha spinto molti a fare scorte con la sollecitazione delle autorità alla limitazione degli spostamenti per evitare la diffusione del contagio. Anche perché nelle aree già a rischio sono state adottate misure cautelative con la chiusura di negozi, centri commerciali e mercati all’aperto per evitare rischiose forme di aggregazione. I consumatori hanno preferito, in questi giorni, evitare la grande distribuzione dirottando i loro acquisti verso i mercati contadini che si sono fatti trovare pronti. Il Covid-19 ha spinto tanti cittadini verso i negozi di vicinato e verso gli agricoltori che vendono anche direttamente in azienda”.

L’effetto si è visto un po’ in tutti i mercati che settimanalmente popolano centri storici e piazze della costa e della Lunigiana. “Possiamo parlare – spiega ancora – di almeno un 20% in più di acquisti verso la nostra rete in questa ultima settimana. – prosegue – Ora però c’è a vincere la paura che è il peggior ingrediente per il sistema paese”.

Tra i settori che più hanno risentito dell’emergenza sanitaria c’è, insieme al turismo, quello della floricoltura che vale tra la provincia apuana e la Versilia 200 aziende e 2000 addetti per un fatturato di 150milioni di euro. Il risultato è che il blocco del Nord Italia, tra quarantene e psicosi ha paralizzato tutta la filiera del florovivaismo. Ci sono migliaia di esemplari invenduti tra tulipani, ranuncoli e piane in vaso. Per vincere la paura e sostenere un settore strategico dell’economia locale Coldiretti ha dedicato il mese di marzo ai fiori con iniziative nei mercati di Campagna Amica. “Un fiore vince la paura e porta felicità nelle case e nelle nostre vite. – spiega Ferrari – Iniziamo già da oggi ad acquistare i fiori tricolori. Adorniamo i nostri balconi, le nostre finestre e diamo un segnale positivo al mondo. Il fiore è il simbolo della resilienza e della nostra voglia di non farci sopraffare dalla paura e dalla psicosi”.

ore: 10:48 | 

comments powered by Disqus