ore:  16:26 | Meteo, codice arancione anche domenica 22 per pioggia, vento e mareggiate

ore:  12:55 | MALTEMPO – Allerta GIALLA per domani Lunedi 2 dicembre per temporali

ore:  11:46 | Maltempo, codice giallo per temporali sulla Lunigiana dalle 20 di domenica 1 dicembre

ore:  11:40 | MALTEMPO – Allerta Gialla per temporali da domenica sera

ore:  12:49 | Maltempo, prolungato fino alle 21 di domani, sabato, il codice giallo per rovesci e temporali

venerdì, 16 agosto, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/08/16/alcol-ai-minori-barman-e-gestore-di-un-bar-a-montignoso-denunciati-dalla-polizia/

Mediavideo Antenna3

Alcol ai minori: barman e gestore di un bar a Montignoso denunciati dalla Polizia

di  Redazione web

I controlli della Questura agli esercizi pubblici dove si svolge la c.d. “movida”, intensificati nel periodo estivo ed oggetto di specifici indirizzi operativi individuati anche in sede di Comitato provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, ed attuati con la collaborazione anche delle altre forze dell’ordine operanti sul territorio, in particolare Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, hanno evidenziato diversi profili di irregolarità, riscontrati prevalentemente nei locali della riviera apuana, attualmente al vaglio della Polizia Amministrativa.

In tale contesto, lo scorso fine settimana personale della Questura (Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e UPGSP) assieme a personale della Polizia Municipale di Montignoso e dell’Ispettorato del lavoro ha sottoposto a controllo amministrativo alcuni esercizi pubblici di Montignoso.

Gli operatori della Questura hanno constatato che in un bar ristorante sono stati serviti due cocktail contenenti superalcolici a un 14enne e a un 15enne.

Immediatamente avvertiti, i loro rispettivi genitori sono accorsi sul posto.

Barman e gestore sono stati denunciati all’autorità giudiziaria ai sensi dell’art. 689 del cod. pen. che prevede, in caso di condanna, la pena dell’arresto fino a un anno e la sospensione dall’esercizio.

 

 

ore: 15:30 | 

comments powered by Disqus