ore:  11:09 | allerta gialla per rischio idreogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti a partire dalle ore 00.00 di giovedì 8 Agosto 2019 alle ore 13.00 di giovedì 08 agosto 2019

ore:  11:26 | allerta codice giallo dalle ore 13.00 Sabato, 27 Luglio 2019 alle ore 18.00 Domenica, 28 Luglio 2019

ore:  14:18 | allerta codice giallo per rischio idreogeologico idraulico e temporali forti a partire delle ore dalle ore 12.00 Sabato, 27 Luglio alle ore 23.59 Sabato, 27 Luglio 2019

ore:  18:32 | allerta gialla per rischio idrogeologico idraulico temporali forti dalle ore 21.00 Domenica, 07 Luglio 2019 alle ore 10.00 Lunedì, 08 Luglio 2019

ore:  13:22 | emessa allerta gialla per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore15.00 Martedì, 28 Maggio alle ore 23.59 Mercoledì, 29 Maggio

martedì, 18 giugno, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/06/18/nardi-per-incompatibilita-con-il-sindaco-francesco-persiani-italo-vullo-lascia-la-pallavolo-massa-e-cera-da-aspettarselo/

Mediavideo Antenna3

NARDI “Per “incompatibilità” con il sindaco Francesco Persiani, Italo Vullo lascia la pallavolo Massa e c’era da aspettarselo”

di  Redazione web

“Per “incompatibilità” con il sindaco Francesco Persiani, Italo Vullo lascia la pallavolo Massa e c’era da aspettarselo” commenta la deputata del Pd Martina Nardi. “Dopo tanti anni, avevamo la possibilità di far giocare la squadra in serie A2 e nel palazzetto della sua città, ma il sindaco è stato miope e provocatorio”. “Spero che ci ripensino sia Vullo sia l’amministrazione – continua Nardi – e si affretti il sindaco a costruire altri impianti sportivi, perché ci voglio più risposte alle esigenze della cittadinanza. Ognuno ha bisogno dei suoi spazi”. Dalla deputata anche un appello alle imprese locali, per trovare sponsorizzazioni e sostenere la squadra anche economicamente.

“Massa merita di più – conclude – lungimiranza e capacità di capire le sue potenzialità: noi avevamo fatto tanto per lo sport, adesso dimostrino di tenerci anche loro”.

ore: 18:36 | 

comments powered by Disqus