ore:  12:49 | Maltempo, prolungato fino alle 21 di domani, sabato, il codice giallo per rovesci e temporali

ore:  9:16 | allerta gialla per pioggia e temporali dalle ore 9.00 alle ore 21.00 di venerdì 23 agosto

ore:  11:09 | allerta gialla per rischio idreogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti a partire dalle ore 00.00 di giovedì 8 Agosto 2019 alle ore 13.00 di giovedì 08 agosto 2019

ore:  11:26 | allerta codice giallo dalle ore 13.00 Sabato, 27 Luglio 2019 alle ore 18.00 Domenica, 28 Luglio 2019

ore:  14:18 | allerta codice giallo per rischio idreogeologico idraulico e temporali forti a partire delle ore dalle ore 12.00 Sabato, 27 Luglio alle ore 23.59 Sabato, 27 Luglio 2019

martedì, 21 maggio, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/05/21/radio-radicale-martina-nardi-faro-anche-io-lo-sciopero-della-fame-per-salvare-la-storica-emittente-radiofonica-e-in-solidarieta-con-la-protesta-non-violenta-del-deputato-giachetti/

Mediavideo Antenna3

Radio Radicale: Martina NARDI , “Farò anche io lo sciopero della fame per salvare la storica emittente radiofonica e in solidarietà con la protesta non violenta del deputato Giachetti”

di  Redazione web

La deputata del Pd Martina Nardi inizierà domani (22 maggio) lo sciopero della fame di 24 ore per salvare la storica emittente Radio Radicale, e in solidarietà con il collega deputato Roberto Giachetti, che per primo ha iniziato lo sciopero della fame e della sete.

“Partecipo con orgoglio alla staffetta di 24 ore a testa di digiuno che gli esponenti del Pd hanno iniziato  per la salvezza di Radio Radicale, voce libera che per molti anni ha portato i suoi microfoni nei Palazzi e fuori dai Palazzi- dichiara Martina Nardi- Il mio digiuno inizierà domani mattina, in solidarietà con la protesta del collega e amico Roberto Giachetti, purtroppo ricoverato in ospedale per le sue condizioni di salute dovute allo sciopero della fame e della sete che sta effettuando da oltre quattro giorni”.

La convenzione di radio Radicale con il ministero dello Sviluppo economico è  scaduta; l’emittente è a rischio chiusura, in commissione bilancio – nel decreto crescita – sono state ritenute inammissibili tutte le proposte di proroga della convenzione, a partire dall’emendamento della Lega a firma Massimiliano Capitanio, che prevedeva il prolungamento della convenzione per 6 mesi, con 3 milioni e mezzo di fondi.

ore: 14:05 | 

comments powered by Disqus