Avevano promesso aggiornamenti costanti e così il sindaco Francesco De Pasquale e l’assessore allo Sport Andrea Raggi hanno illustrato ad una delegazione di tifosi della Carrarese il progetto preliminare dello stadio e che sarà al centro della convenzione per l’assegnazione dell’utilizzo dell’impianto. Un progetto da circa 2,5 milioni di euro per completare i lavori da 600 mila euro già eseguiti dall’amministrazione per la curva sud e la gradinata. Per l’adeguamento totale dello stadio è previsto il rifacimento della palazzina uffici, la realizzazione di un parcheggio interno e di nuovi spogliatoi e di un’area annessa per ciascun settore; l’installazione di seggiolini numerati fissi (con schienale) per gradinata e tribuna e la numerazione di quelli per le due curve; interventi sul muro perimetrale di via Carriona. Per la tribuna è necessario l’adeguamento delle vie di fuga attraverso il rialzamento del rettilineo di circa 2 metri, la realizzazione di due varchi d’uscita e di uno spazio coperto per la postazione dedicata ai disabili. Dovranno inoltre essere adeguati i servizi igienici. Con questi interventi lo stadio sarà completamente a norma con una capienza da 4776 persone: 920 in curva nord, 1766 in tribuna /rettilineo, 1500 in gradinata e 590 in curva ospite. L’amministrazione ha ribadito che ad oggi lo stadio è in grado di garantire il regolare svolgimento dei Play-Off, se pure con una capienza limitata.