La guardia di finanza di Massa Carrara ha interrotto l’attività irregolare di due cinesi – un uomo e una donna provenienti da La Spezia – che, nella zona centrale di Carrara, vendevano generi alimentari a propri connazionali. Anche su segnalazione di alcuni cittadini, i militari del Nucleo Mobile del Gruppo di Massa Carrara, intervenuti in Piazza Matteotti a Carrara, hanno verificato la presenza di un mezzo utilizzato per distribuire alimenti di vario genere violando la legge regionale sul commercio su aree pubbliche. Inoltre, non avevano il registratore di cassa e in una giornata sono state riscontrate 100 operazioni senza l’emissione dello scontrino. Il mezzo e gli  alimenti, per un valore stimato di 2500 euro, sono stati sequestrati e per i due cinesi sono previste sanzioni da 2.500 a 15.000 euro. Inoltre, le fiamme gialle hanno segnalato alla Prefettura 7 consumatori di cocaina e di marijuana, di cui 2 minori, fermati a Turigliano e a Marina di Massa.