ore:  15:42 | Codice giallo per vento e neve esteso fino a domani, venerdì 27 marzo

ore:  17:26 | Codice giallo fino a tutto domani, giovedì 26 marzo per neve e vento forte

ore:  14:23 | Codice giallo su tutta la Toscana martedì 24 e mercoledì 25 marzo per vento, ghiaccio e neve

ore:  15:02 | Codice giallo, martedì 24, per neve a bassa quota, rischio ghiaccio e ancora vento

ore:  15:05 | Maltempo, codice giallo per vento su tutta la Toscana dal pomeriggio di oggi, domenica

giovedì, 14 marzo, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/03/14/il-registro-tumori-diventa-un-obbligo-di-legge-esulta-il-movimento-5-stelle-di-massa/

Mediavideo Antenna3

Il Registro Tumori diventa un obbligo di legge. Esulta il Movimento 5 stelle di Massa

di  Redazione web

“Finalmente il Registro Tumori diventa un obbligo di legge e anche il nostro territorio ne verrà dotato in tempi brevi” esulta il deputato M5S Riccardo Ricciardi che continua “entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge le regioni devono provvedere all’aggiornamento delle normative vigenti in tema di sorveglianza sanitaria della malattia oncologica in relazione alle disposizioni introdotte ed adottare le necessarie iniziative affinché la sorveglianza epidemiologica oncologica sia espletata, mediante i registri tumori di popolazione già istituiti o di nuova istituzione, anche nelle aree territoriali di loro pertinenza non ancora coperte”. “Sono emozionata, da anni facciamo battaglie inascoltate dagli organi competenti per istituire il Registro nel nostro Comune” commenta la Consigliera pentastellata Luana Mencarelli, “la provincia di Massa Carrara potrà avere questo fondamentale strumento per la lotta al cancro che continua a colpire senza pietà i nostri concittadini”. L’articolo 6 della legge prevede che entro dodici mesi dall’entrata in vigore e, successivamente, entro il 30 settembre di ogni anno, il Ministro della salute trasmetta alle Camere una relazione sull’attuazione della legge con specifico riferimento alle risultanze delle finalità per cui è stata istituita la rete nazionale nonché sull’attuazione dell’istituzione del referto epidemiologico. Nella relazione verrà fornita anche una descrizione dettagliata del livello di attuazione e dell’entità dei dati forniti dai centri di riferimento regionale di cui all’articolo 2 del D.P.C.M. del 3 marzo 2017, recante “Identificazione dei sistemi di sorveglianza e dei registri di mortalità, di tumori e di altre patologie”.

ore: 18:53 | 

comments powered by Disqus