ore:  15:52 | Maltempo, codice giallo per vento dalla mezzanotte di lunedì per 24 ore

ore:  15:59 | Codice giallo esteso fino alla mattinata di lunedì 15 novembre, in arrivo vento e mareggiate

ore:  12:57 | aggiornamento Allerta Giallo per Rischio idrogeologico, idraulico reticolo minore e Temporali Forti dalle ore 18:00 di sabato 13 novembre fino alle ore 23.59 di Domenica 14 novembre.

ore:  10:05 | allerta codice Giallo per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 18.00 fino alle ore 23:59 di Sabato 13 Novembre 2021.

ore:  12:54 | aggiornamento allerte codice Giallo per: rischio idrog. e temp. forti, dalle ore 07 fino alle ore 23:59 di Mercoledì 03 Novembre 2021; per mareggiate in corso fino alle ore 22.00 di Martedì 02 Novembre 2021; per vento in corso

venerdì, 8 marzo, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/03/08/vertenza-sanac-lavoratori-in-stato-di-agitazione-il-sindaco-persiani-scrive-al-mise-per-un-incontro/

Mediavideo Antenna3

Vertenza Sanac. Lavoratori in stato di agitazione. Il sindaco Persiani scrive al Mise per un incontro

di  Redazione web

Stato di agitazione per i lavoratori Sanac che lunedì mattina alle 10.30 si troveranno davanti ai cancelli dello stabilimento massese per chiedere certezze sul loro futuro. Una protesta che comprende anche il blocco dello straordinario e lo sciopero di un’ora per ogni turno di lavoro. Dopo l’offerta di acquisto da parte di Arcelor Mittal, i lavoratori attendono ancora che il Ministero e il Comitato di Sorveglianza si pronuncino sul piano presentato. Le buste le buste relative all’acquisto di Sanac erano state aperte a metà dicembre e l’unica offerta era stata proprio quella di ArcelorMittal, già acquirente di Ilva. L’eventuale aggiudicazione necessita di un accordo sindacale prima di essere perfezionata, ma i sindacati ancora non sono stati convocati dal Mise; da qui lo stato di agitazione. Nei giorni scorsi, anche l’amministrazione comunale ha chiesto un incontro al Mise e ricevuto rassicurazioni telefonicamente dal Sottosegretario Claudio Durigon. “Per Massa, che detiene il tasso di disoccupazione più alto di tutto il centro nord e che ha avviato l’iter per il riconoscimento di Area di crisi complessa – scrive l’amministrazione – la permanenza di Sanac è fondamentale per evitare un aggravio del dramma occupazionale, ma è anche il giusto riconoscimento ai lavoratori che da anni combattono per un posto di lavoro”. Sanac a Massa conta circa 130 dipendenti, più l’indotto; 400 i dipendenti in tutti e quattro gli stabilimenti. “Per l’amministrazione è di prioritaria importanza riuscire a risolvere positivamente la vertenza” dichiara il sindaco Francesco Persiani che si dice “disponibile ad un incontro che mi permetta da un lato di essere messo al corrente dell’attuale situazione e dall’altro di  cercare di portare un contributo per arrivare ad una soluzione definitiva e positiva”.

ore: 15:45 | 

comments powered by Disqus