ore:  14:34 | Coronavirus: TOSCANA – 90 nuovi casi, 1 decesso, 93 guarigioni

ore:  13:02 | allerta colore Giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Mercoledì, alle ore 23.59 Giovedì, 24 Settembre 2020

ore:  14:57 | Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di domani

ore:  13:02 | Maltempo, codice giallo per temporali forti fino alle 20 di oggi

ore:  11:34 | ALLERTA maltempo elevata ad ARANCIONE dalle 18 di oggi alle 13 di domani, domenica

mercoledì, 23 gennaio, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/01/23/regolamento-di-polizia-urbana-in-4-anni-circa-7-mila-euro-di-multe-assessore-lama-inattuato/

Mediavideo Antenna3

Regolamento di polizia urbana: in 4 anni circa 7 mila euro di multe. Assessore Lama: “inattuato”

di  Redazione web

Il Regolamento di Polizia urbana di Massa, in quattro anni, dal 2015 al 2018 ovvero dalla sua applicazione ad oggi,  ha fruttato al comune solamente 7 mila euro o poco più; la maggior parte delle sanzioni applicate ai cittadini per l’accensione di fuochi spontanei e ai locali per musica non a norma. “E’ rimasto praticamente inattuato” ha riferito l’assessore Eleonora Lama, con delega al decoro urbano, in risposta ad un’interpellanza presentata dal consigliere Lega Filippo Frugoli proprio sul rispetto del regolamento e sulla necessità o meno di promuovere forme di censimento delle aree maggiormente interessate da violazioni. Un atto sul decoro urbano visto dalla Lega in chiave turistica per “rendere la città – si legge – più attrattiva agli occhi di chi viene da fuori”. “E’ giusto che i cittadini si impegnino assieme all’amministrazione per mantenere il decoro della città” ha aggiunto Frugoli. “Il regolamento è efficace in tutte le aree pubbliche e private e vi sono articoli specifici sul decoro – ha precisato l’assessore – per questo è priorità dell’amministrazione dare nuovo impulso all’applicazione del regolamento con controlli ed atti amministrativi affinché anche lo stesso ente pubblico sia messo in grado di intervenire direttamente nella manutenzione e salvaguardia degli immobili”. Per l’assessore con maggiori controlli può essere incrementata la somma in entrata nel bilancio 2019 da destinare poi in opere di manutenzione del patrimonio immobiliare e del verde e nell’arredo urbano. “E’ importante anche l’incremento del numero dei soggetti coinvolti che ora è pari a zero” prosegue Lama. E’ già stata predisposta una  convenzione con Asmiu perché alcuni operatori, magari chi per problemi fisici non può più svolgere determinate mansioni, siano coinvolti nei rilievi e nella raccolta di segnalazioni di degrado sul territorio. L’assessore ha poi concluso con la necessità di “individuare le aree maggiormente esposte, partendo dalla costa e dal centro cittadino”.

ore: 18:45 | 

comments powered by Disqus