ore:  12:58 | Codice giallo per rischio idrogeologico-idraulico e temporali forti fino alle ore 20 di oggi domenica 21 giugno su tutto il territorio toscano

ore:  16:12 | Rete oncologica regionale, approvate le nuove Linee di indirizzo

ore:  13:18 | emessa allerta colore giallo per rischio idregeologico e temporali forti a partire dalle ore dalle ore 13.00 alle ore 18.00 di Giovedì, 11 Giugno 2020

ore:  13:30 | Emessa allerta colore Arancio per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 00.00 di giovedi 11 giugno alle ore 13.00 di giovedi 11 giugno 2020

ore:  15:04 | allerta di colore Giallo per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Martedì, 09 Giugno alle ore 23.59 Mercoledì, 10 Giugno 2020

sabato, 3 novembre, 2018

http://www.antenna3.tv/2018/11/03/stadio-carrara-de-pasquale-firmo-lordinanza-di-apertura-perche-la-gradinata-grazie-ai-lavori-e-sicura/

Mediavideo Antenna3

STADIO CARRARA -De Pasquale: “Firmo l’ordinanza di apertura perché la gradinata, grazie ai lavori, è sicura”

di  Redazione web

Il sindaco Francesco De Pasquale ha firmato un’ordinanza per la riapertura parziale dello Stadio comunale che permetterà l’accesso alla gradinata a 1060 persone. Si tratta di un atto ponderato, che arriva a seguito di un percorso ancora in divenire e che si concluderà solo tra diversi mesi. « Firmo l’ordinanza di apertura perché la gradinata, grazie ai lavori fatti, è sicura» ha sintetizzato il sindaco Francesco De Pasquale. Immediatamente dopo il parere di non agibilità rilasciato lo scorso 19 settembre dalla Commissione comunale di Pubblico Spettacolo, l’amministrazione si è impegnata per una rapida riapertura dell’impianto ben consapevole delle esigenze della società e delle aspettative dei tifosi. Come l’amministrazione ha già avuto modo di spiegare anche in Consiglio Comunale la situazione all’interno dello Stadio non era semplice viste le numerose e importanti difformità rilevate dalla Commissione a fine settembre. Nel corso di questo mese e mezzo sono state definite le opere da effettuare, un traguardo al quale si è arrivati non senza difficoltà attraverso il confronto con tutte le autorità coinvolte. Dopodiché e’ stato predisposto un progetto complessivo suddiviso per step, con l’obiettivo di avere al più presto la possibilità di aprire almeno parzialmente al pubblico: in quest’ottica sono stati avviati i lavori sui i servizi annessi allo Stadio (spogliatoi, infermeria e locali tecnici), sulla gradinata e sulla curva sud, riservando alle fasi successive gli altri settori. Il primo step del progetto ha ottenuto il parere favorevole del locale comando dei Vigili del Fuoco per la parte antincendio, con prescrizioni. In più è stata prodotta una dichiarazione di non pericolosità dell’impianto elettrico da parte del tecnico competente membro della Commissione di Pubblico Spettacolo. In ottemperanza alle indicazioni progettuali sono stati eseguiti i seguenti interventi edilizi: realizzazione di due varchi, adeguamento di balaustre e parapetti, adeguamento altezza recinzioni e separatori perimetrali interni, adeguamento sistemi di ritenzione dei grigliati metallici, rimozione aiuole e livellamento parziale parte alta gradinata, sostituzione ringhiera metallica con muratura per adeguamento uscite sicurezza e installazione di ancoraggio secondario di sicurezza dei corpi illuminanti torri faro.

Mentre i lavori erano in corso, i Vigili del Fuoco e la Commissione di Pubblico Spettacolo hanno individuato due deroghe per sopperire a difformità non affrontabili in tempi brevi, come ad esempio la mancanza di aree annesse all’esterno dello Stadio. La nostra amministrazione dal canto suo ha seguito tutto questo percorso con grande attenzione e impegno, affrontando e gestendo le numerose difficoltà pratiche e burocratiche emerse in corso d’opera. Questo, insieme all’impegno del personale di Palazzo Civico e di tutti i fornitori coinvolti, ha permesso di completare in tempi rapidi opere non semplici quali quelle sopra citate. Oggi l’amministrazione può dunque affermare senza timore di essere smentita che i settori dello stadio accessibili sono sicuri. Tutte le prescrizioni riguardanti la sicurezza sono state adempiute e laddove non è stato possibile, sono stati interdetti spazi e settori. Sulla base di queste certezze, alla luce delle opere completate fino a questo momento e dei pareri acquisiti in questa fase, il sindaco ha dunque deciso di firmare un’ordinanza di apertura.

Già alla vigilia della convocazione della Commissione di Pubblico Spettacolo del 31 ottobre, era stata accarezzata l’idea dell’ordinanza di apertura , in primis sulla base di valutazioni concrete circa la sicurezza dell’impianto. L’amministrazione prima di renderla pubblica ha però voluto aspettare di conoscere il verbale della commissione. L’ordinanza dunque è “figlia” di una serie di opere di adeguamento già completate e di un progetto che nel tempo consentirà la messa a norma complessiva dell’impianto, in un cammino ancora lungo e per gran parte in salita.

ore: 19:30 | 

comments powered by Disqus