ore:  12:45 | allerta codice Arancio per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 00.00 fino alle ore 06.00 di Martedì 05 Ottobre 2021.

ore:  17:28 | Meteo, il sindaco De Pasquale: «Grande preoccupazione». Allerta massimo nella notte di lunedì. Domani 4 ottobre scuole aperte.

ore:  16:44 | Previsioni meteo: weekend con la pioggia . Lunedì giornata ancora di piogge e nubifragi

ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

mercoledì, 2 agosto, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/08/02/arpat-gli-accertamenti-svolti-sul-litorale-di-marina-di-carrara-non-ce-una-fioritura-algale-in-atto-o-sversamenti-di-materiali-oleosi-ma-il-mare-era-torbido-e-molto-caldo/

Mediavideo Antenna3

ARPAT – Gli accertamenti svolti sul litorale di Marina di Carrara. Non c’è una fioritura algale in atto o sversamenti di materiali oleosi, ma il mare era torbido e molto caldo.

di  Redazione web

Nel primo pomeriggio di martedi 1 agosto, il Dipartimento ARPAT di Massa Carrara sono pervenute segnalazioni da parte del Comune di Carrara e dalla Capitaneria di porto di Marina di Carrara in merito ad un possibile fenomeno di fioritura algale nel litorale marino antistante lo stabilImento balneare “Marino” nel comune di Carrara.

Alle ore 16.00 circa operatori ARPAT sono giunti allo stabilimento sopra indicato. Il mare si presentava con moto ondoso blando, ventilazione moderata, senza particolari anomalie per quanto riguarda la colorazione, sulla superficie dello stesso, non si apprezzavano schiume o macchie oleose.

Il mare non aveva acque limpide e trasparenti, ma presentava numerosi frammenti di macroalghe ed era molto torbido. Una situazione frequentemente riscontrata anche in passato che riflette le caratteristiche di quel litorale, come abbiamo avuto già modo di descrivere in dettaglio (Il mare sulla costiera apuana).

La temperature dell’acqua misurava 30,2°C, il ph era di 8,19, e l’ossigeno disciolto 8,38 mg/l e la percentuale di saturazione del 109%.

La misurazione è stata effettuata a circa due metri dalla battigia (con sonda multiparametrica) ed è stato prelavato un campione di acqua per ricercare l’eventuale presenza di microalghe da valutare in laboratorio.

Le indagini in laboratorio hanno evidenziato l’assenza della microalga tossica Ostresopis ovata (<100 cell/L), in generale il campione risultava povero di fitoplancton marino, per lo più si sono rilevati residui di sabbia e frammenti organici.

Da quanto emerso dalle indagini si può concludere che, al momento, nel punto oggetto del campionamento non è presente nessuna fioritura algale; la temperatura molto elevata dell’acqua unita al moto ondoso dei giorni scorsi possono poter portato a riva resti di macroalghe staccatesi dagli scogli e altri detriti.

ore: 16:27 | 

comments powered by Disqus