ore:  12:45 | allerta codice Arancio per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 00.00 fino alle ore 06.00 di Martedì 05 Ottobre 2021.

ore:  17:28 | Meteo, il sindaco De Pasquale: «Grande preoccupazione». Allerta massimo nella notte di lunedì. Domani 4 ottobre scuole aperte.

ore:  16:44 | Previsioni meteo: weekend con la pioggia . Lunedì giornata ancora di piogge e nubifragi

ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

sabato, 15 luglio, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/07/15/analisi-dati-camera-di-commercio-13-miliardi-di-euro-pubblici-per-stimolare-investimenti-innovativi-affidati-a-quali-manager-a-quali-innovazioni-in-quale-modalita/

Mediavideo Antenna3

Analisi dati Camera di Commercio. 13 miliardi di euro pubblici per stimolare investimenti innovativi, affidati a quali manager, a quali innovazioni, in quale modalità?

di  Redazione web

In merito al report della Camera di Commercio di Massa-Carrara, scorrendo le righe di due pagine di giornale si masticano numeri gettati alla rinfusa che non identificano una situazione  effettiva, se non quella inerente al tasso di disoccupazione, dichiarato nella  forbice tra il 15,4% e il 17,7%.

13 miliardi di euro pubblici per stimolare investimenti innovativi, affidati a quali manager, a quali innovazioni, in quale modalità? Rimarranno inutilizzati in quanto non esiste una ambizione, una conoscenza, un rischio di impresa da parte di quegli imprenditori che ne avrebbero l’opportunità. Ed è qua che subentra una sana politica del territorio, con eccellenze a condurla, con manager pubblici che possono coinvolgere le aziende del comprensorio in qualità di Partners e finanziatori.

Si tratta di passare dalla gestione del probabile alla guida e orientamento del possibile. Si voglia o no, per prepararsi ad un mondo dove il software condiziona la legge, la biologia condiziona la manifattura e le emozioni possono essere misurate, servirà una comprensione più ampia delle tecnologie per cogliere le loro possibili applicazioni e implicazioni. Ma dobbiamo fare attenzione, la tecnologia crea innovazione ma anche rischi e catastrofi: inventando la barca, l’uomo ha inventato il naufragio e scoprendo il fuoco ha assunto il rischio di provocare incidenti mortali. Però non possiamo fare a meno di rischiare, calcolando minuziosamente conoscenze e previsioni. Quando escono queste statistiche della Camera di Commercio ci convinciamo sempre di più di quanta mediocrità è impiegata in strutture fondamentali pubbliche che dovrebbero funzionare da supporto, disegno di strategie, espressione di competenza. Un imprenditore che ha letto queste due pagine si rialza domattina e continua a lavorare nella fervida speranza che qualcosa prima o poi cambierà, senza pensare che se non la cambia lui la realtà si vedrà travolto come è successo a moltitudini sino ad ora. Non abbiamo  intravisto tra le righe un cenno alla rivoluzione digitale che altri comuni e paesi interi all’estero stanno affrontando. In un futuro prossimo noi cambieremo il nostro modo di viaggiare , di lavorare e comunicare, andremo incontro a governi sempre più incerti, ad una elevata cultura del rischio, ad una rivoluzione continua dei dati.

Il digitale sarà la cifra del futuro prossimo venturo, pensate a come si è smaterializzato il denaro con l’avvento delle piattaforme di ePayment. Il lavoro che si creerà avverrà attraverso la trasformazione dei processi produttivi , robot, stampanti in 3D, e qua ci parlano di un minor numero di blocchi estratti senza darcene la motivazione. Arriveremo esimi e cammineremo ancora in salita.

Per dovere di informazione e onesta’ intellettuale abbiamo tratto alcuni spunti da Orizzonte 2030, pubblicazione di HBR che tratta i futuri possibili a medio lungo termine per economia , tecnologia, imprese, politica e società. Siamo curiosi di sapere se i nostri amm.ri, consiglieri, il nostro sindaco si sono mai cimentati in letture di questo genere. Mantenendo il profilo basso come sono soliti fare non troveranno mai soluzioni per il miglioramento dello stato sociale dei loro concittadini.

 

Augusto Cantoni

Direttivo di Toscana Attiva

ore: 12:13 | 

comments powered by Disqus