ore:  12:45 | allerta codice Arancio per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 00.00 fino alle ore 06.00 di Martedì 05 Ottobre 2021.

ore:  17:28 | Meteo, il sindaco De Pasquale: «Grande preoccupazione». Allerta massimo nella notte di lunedì. Domani 4 ottobre scuole aperte.

ore:  16:44 | Previsioni meteo: weekend con la pioggia . Lunedì giornata ancora di piogge e nubifragi

ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

mercoledì, 12 luglio, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/07/12/turni-notturni-dei-vigili-urbani-ancora-caos-lamministrazione-non-da-risposte-concrete/

Mediavideo Antenna3

TURNI NOTTURNI DEI VIGILI URBANI, ANCORA CAOS “L’AMMINISTRAZIONE NON DA’ RISPOSTE CONCRETE”

di  Redazione web

FUMATA nera nella vertenza che riguarda la polizia municipale del Comune di Massa. Non ha sortito l’effetto sperato il vertice convocato in prefettura dal prefetto Enrico Ricci con le organizzazioni sindacale e l’amministrazione comunale: le parti sono rimaste su fronti opposti, un muro contro muro che non ha cambiato le carte in tavola. “Per ora abbiamo sospeso lo stato di agitazione – sottolinea Claudio Salvadori, segretario Uil Fpl, all’uscita dell’incontro a Palazzo Ducale – in attesa del nuovo tavolo convocato per venerdì mattina in Comune. Il Comune non ha dato le risposte che ci aspettavamo e che sono molto semplici. Vogliamo ad esempio capire come sia possibile convocare al tavolo i sindacati il 22 giugno quando la partenza del servizio notturno estivo era prevista per il 28. Dovevano svegliarsi prima. Hanno assunto poi quattro stagionali che non hanno la divisa e sono costretti a girare in borghese. Ma come è possibile? Ora ci aspettiamo quanto meno che al prossimo tavolo l’amministrazione faccia ‘mea culpa’ e ammettere le carenze. Hanno avviato il servizio con una delibera unilaterale violando le corrette relazioni sindacali”. Nel merito entra poi Michele Vianelli, segretario enti locali della Uil Fpl. “Lo avevamo già detto l’anno scorso che il personale non era sufficiente per garantire un servizio importante come quello di ‘120 notti’. Quest’anno si è ridotto ulteriormente, quindi era chiaro che sarebbe stato un grosso problema. Per questo i sindacati avevano proposto di ridurlo a 90 notti ma il Comune non ci ha ascoltato. Il risultato è che ci sono 5 vigili in servizio ogni notte, 1 in sede e 4 fuori per le strade. E se c’è uno in malattia il servizio ovviamente collassa”. Ne va della sicurezza dei cittadini e degli agenti stessi: “Il personale fa servizio nei locali con centinaia di persone, agli eventi – proseguono Salvadori e Vianelli – ed essendo così pochi vanno incontro a situazioni rischiose visto che comunque l’armamento è su base volontaria e molti sono disarmati. Se si vuole organizzare il servizio notturno la giunta deve assumere più personale”. Infine c’è il nodo economico: “Non abbiamo ancora avuto risposte su come vengano utilizzati i soldi provenienti dalle sanzioni per le violazioni al codice della strada. Dovrebbero essere utilizzati per il personale e i mezzi della polizia ma vanno a finire il bilancio generale e temiamo che siano stati spesi per pagare altre cose. Attendiamo risposte concrete e per questo – concludono – abbiamo sospeso lo stato di agitazione fino a venerdì”.

 

ore: 17:03 | 

comments powered by Disqus