ore:  13:47 | Allerta codice Arancione per pioggia e vento per oggi e domani domenica

ore:  13:13 | ALLERTA GIALLA PER PIOGGIA -Giovedì, 2 Febbraio dalle ore 00.00,alle ore 00.00 Venerdì, 3 Febbraio

ore:  16:16 | Meteo, codice giallo per temporali su tutta la Toscana

ore:  10:28 | fino al 13 novembre il pronto soccorso di Massa è chiuso.Per urgenze rivolgersi al PS di Carrara

ore:  0:15 | Antenna 3 – canale 99 – info 0585 833.001

venerdì, 19 maggio, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/05/19/arrestato-il-pirata-della-strada-che-ha-ucciso-alessio-luomo-si-era-nascosto-a-casa-dopo-lincidente-quando-ha-visto-polizia-municipale-e-carabinieri-alla-porta-ha-ammesso-le-sue-colpe-ha-una-qua/

Mediavideo Antenna3

Arrestato il pirata della strada che ha ucciso Alessio L’uomo si era nascosto a casa dopo l’incidente. Quando ha visto polizia municipale e carabinieri alla porta ha ammesso le sue colpe. Ha una quarantina di anni.

di  Redazione web
incidente alessio zanetti luogo 18 5 17

È stato arrestato l’uomo che giovedì 18 maggio ha travolto con lo scooter Alessio Zanetti in località Battilana. Il sedicenne è deceduto poi nella serata al Noa. L’arrestato ha una quarantina di anni, abita poco distante dal luogo dell’incidente. Lo hanno trovato la polizia municipale e il Norm dei carabinieri di Carrara. Era a casa. E soltanto quando ha visto le divise ha confessato di essere lui la persona ricercata.

Gli inquirenti lo hanno individuato grazie ad alcuni elementi che hanno trovato nel percorso fatto dal pirata. Gli vengono contestati l’omicidio stradale e l’omissione di soccorso, visto che non si è fermato dopo aver travolto Alessio.

Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore di Massa Roberta Moramarco e al 40enne sono stati contestati i reati di omicidio stradale e omissione di soccorso. Il 16enne era appena sceso dal bus che lo stava riportando a casa da scuola ed è stato travolto mentre attraversava la strada. Ieri l’espianto degli organi dal corpo del ragazzo.
il tirreno

ore: 13:13 | 

comments powered by Disqus