ore:  12:45 | allerta codice Arancio per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 00.00 fino alle ore 06.00 di Martedì 05 Ottobre 2021.

ore:  17:28 | Meteo, il sindaco De Pasquale: «Grande preoccupazione». Allerta massimo nella notte di lunedì. Domani 4 ottobre scuole aperte.

ore:  16:44 | Previsioni meteo: weekend con la pioggia . Lunedì giornata ancora di piogge e nubifragi

ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

venerdì, 28 aprile, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/04/28/il-parco-delle-apuane-sospende-la-lavorazione-in-difformita-alla-cava-colubraia-la-ditta-obbligata-alla-risestamazione-ambientale/

Mediavideo Antenna3

Il Parco delle Apuane sospende la lavorazione in difformità alla cava Colubraia. La ditta obbligata alla risestamazione ambientale

di  Redazione web

Con ordinanza n.5 del 28/04/2017, il Commissario del Parco Regionale delle Alpi Apuane Alberto Putamorsi, ha ordinato l’immediata sospensione delle lavorazioni effettuate presso la cava Colubraia nel comune di Vagli Sotto che sono risultate in difformità dalla Pronuncia di Compatibilità ambientale e dal Nulla osta del Parco.

 

Due le contestazioni rilevate dal Parco delle Apuane. La prima in merito al fatto che “sono state effettuate escavazioni difformi da quanto autorizzato dal Parco, in parte in galleria ed in parte a cielo aperto, per complessivi 2.550 mc” ;  l’altra dovuta a seguito  del sopralluogo del 24.03.2017 in cui “è stata verificata la presenza, sui piazzali di cava e in galleria, di grandi quantità di marmettola.”

 

Da qui l’ordinanza firmata ieri, con l’obbligo per la ditta, la Peranto srl, con sede in via Covetta a Carrara, di effettuare la “riduzione in pristino, la risistemazione e l’eventuale ricostruzione dell’assetto morfologico ed idrogeologico e delle specie vegetali ed animali” nonché “la risistemazione ambientale, comprensiva dell’assetto definitivo delle discariche e delle lavorazioni eseguite in difformità dalla Pronuncia di Compatibilità Ambientale e dal Nulla osta del Parco”.

 

La ditta, che dovrà ricostruire l’assetto dei luoghi eliminando le difformità contestate con l’ordinanza, avrà trenta giorni di tempo per presentare al Parco delle Apuane il progetto di riduzione in pristino e risistemazione ambientale.

ore: 16:31 | 

comments powered by Disqus