ore:  12:45 | allerta codice Arancio per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 00.00 fino alle ore 06.00 di Martedì 05 Ottobre 2021.

ore:  17:28 | Meteo, il sindaco De Pasquale: «Grande preoccupazione». Allerta massimo nella notte di lunedì. Domani 4 ottobre scuole aperte.

ore:  16:44 | Previsioni meteo: weekend con la pioggia . Lunedì giornata ancora di piogge e nubifragi

ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

giovedì, 13 aprile, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/04/13/cgil-funzione-pubblica-e-spi-di-massa-carrara-interviene-sulla-preoccupante-vicenda-del-bilancio-del-regina-elena/

Mediavideo Antenna3

CGIL, Funzione pubblica e SPI di Massa Carrara interviene sulla preoccupante vicenda del bilancio del Regina Elena.

di  Redazione web

Quanto apparso ieri nella stampa in merito alla situazione finanziaria della Casa di Riposo Regina Elena evidenzia gli effetti tragici che i tagli al welfare producono sui servizi ai cittadini e tra questi ai più deboli, in questo caso agli anziani.

Taglio ai pannoloni, riduzione dell’assistenza infermieristica, trasferimenti in Lunigiana sono proposte che non si possono sentire senza provare rabbia e sgomento.

Rispetto al taglio dell’assistenza notturna abbiamo già avuto modo di esprimere la nostra ferma contrarietà dovuta al fatto che in una sede strutturata come la regina Elena un solo operatore risulterebbe impossibilitato a garantite i servizi con la necessaria sicurezza, oltre ad avere come conseguenza una riduzione del personale in un territorio come il nostro, dove avere un’occupazione rappresenta un bene insostituibile.

Anche relativamente alla mancata piena copertura dei posti letto di cure intermedie in un incontro con la responsabile dell’Asl abbiamo avuto modo  di chiedere come sia possibile che a fronte dei tagli ai posti letto e delle degenze ospedalieri  realizzati non siano pienamente attivati i percorsi post ospedalieri garantiti dai posti letto delle cure intermedie.

Anche per questo non vorremmo che la causa fosse la volontà di ridurre i costi a scapito di un’assistenza adeguata.

Rinnoviamo dunque la nostra richiesta di fare piena chiarezza al mancato pieno utilizzo dei posti letto previsti e finanziati.

Non ci può bastare la risposta che si è sempre trovato un posto quando è stato chiesto, perché se ci sono meno richieste da noi che altrove c’è almeno bisogno di formazione e informazione maggiore su come e quando sia possibile chiedere questo servizio da parte di cittadini, medici e personale ospedaliero.

Non ci piace rivolgerci ai giornali, ma quanto accaduto per l’assunzione dell’assistente sociale in conto al comune di Carrara ci insegna.

Lo stesso giorno che siamo usciti denunciando i ritardi e le inadempienze Carrara ha provveduto a garantire la copertura finanziaria.

Precisazione che facciamo contenti del risultato, per amore della verità e non della polemica e  dei tentativi di delegittimazione.

ore: 20:01 | 

comments powered by Disqus