ore:  12:45 | allerta codice Arancio per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 00.00 fino alle ore 06.00 di Martedì 05 Ottobre 2021.

ore:  17:28 | Meteo, il sindaco De Pasquale: «Grande preoccupazione». Allerta massimo nella notte di lunedì. Domani 4 ottobre scuole aperte.

ore:  16:44 | Previsioni meteo: weekend con la pioggia . Lunedì giornata ancora di piogge e nubifragi

ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

sabato, 8 aprile, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/04/08/difesa-idraulica-e-della-costa-accordo-tra-regione-e-comune-di-massa/

Mediavideo Antenna3

Difesa idraulica e della costa, accordo tra Regione e Comune di Massa

di  Redazione web

Ci sarà stretta collaborazione fra la Regione Toscana e il Comune di Massa per portare avanti con la massima efficacia gli interventi di recupero della costa massese e di difesa del suolo.

Lo prevedono il Protocollo e l’Accordo firmati da Regione e Comune che stabiliscono azioni, costi e tempi delle opere programmate sul litorale che si estende tra il fosso Lavello e il fiume Frigido e sul territorio per mitigare il rischio idraulico afferente ai corsi d’acqua che ricadono nel Comune di Massa.
Sulla base del quadro conoscitivo prodotto dalle indagini e dagli studi compiuti in questi anni, dopo l’alluvione del 2012, è emerso che si deve intervenire urgentemente sui corsi d’acqua Frigido, Ricortola e Canal Magro per ridurre la pericolosità idraulica sul territorio di Massa.

“Con questo atto – ha detto l’assessore regionale Federica Fratoni – si punta a mettere in sicurezza il litorale massese in sinergia con il Comune, ma si risponde anche alla difesa idraulica dei fiumi che rientrano nel territorio massese definendo un piano rilevante e cogente per la riduzione del rischio”.

“Non possiamo che esprimere apprezzamento e soddisfazione per un atto che va a risolvere uno dei problemi annosi della nostra costa e del territorio– ha detto il sindaco di Massa Alessandro Volpi –, con azioni che rispondono alle esigenze di sicurezza e alle molte istanze portate avanti soprattutto dal settore turistico da molto tempo afflitto da problemi che lo mettono a dura prova e che adesso avrà finalmente le risposte e i risultati che attende”.

Ad oggi le risorse stanziate sul territorio comunale di Massa con il post evento relativo al novembre 2012 ammontano complessivamente a 14,8 milioni di euro con i quali sono stati finanziati interventi urgenti di ripristino e opere finalizzate alla mitigazione del rischio idraulico dei corsi d’acqua che durante l’evento alluvionale dell’11-12 novembre 2012 hanno causato ingenti fenomeni esondativi sul territorio comunale.

A queste risorse si aggiungono le ulteriori risorse stanziate per la realizzazione di interventi prioritari di manutenzione straordinaria su opere di III^ categoria idraulica nell’anno 2016 per i quali la Regione Toscana ha assicurato la copertura finanziaria per il 70% dell’importo complessivo – pari a 570.000 euro – dei lavori di competenza del Consorzio 1 Toscana Nord. Rispetto a tali risorse, 140.000 euro sono stati destinati alla manutenzione dei corsi d’acqua nel Comune di Massa.

Per completare il quadro delle risorse stanziate in questi ultimi anni sul territorio massese nell’ambito della programmazione regionale degli interventi, occorre considerare il Documento operativo per il recupero ed il riequilibrio della fascia costiera 2016, che sul territorio di Massa ha stanziato 330.000 euro a valere sulle risorse del bilancio regionale 2016 -2017 attuati dalla Regione toscana per il tramite del Genio civile Toscana nord.

Il Documento operativo per il recupero ed il riequilibrio della fascia costiera 2017, oltre a confermare i finanziamenti già individuati per Massa, finanzia l’intervento I stralcio funzionale per il recupero ed il riequilibrio del litorale di Massa tra le foci del Lavello e del Frigido per euro 240.000, come si cita nell’Accordo tra Regione e Comune.

Con il I stralcio, attuato direttamente dal Comune, si darà attuazione nel breve termine ad un’azione immediata, tesa a contrastare i fenomeni erosivi in corso sul litorale; l’attuazione del più ampio intervento di recupero e riequilibrio del litorale fra le foci del Lavello e del Frigido consentirà infine, di mettere in atto un’importante azione di riqualificazione nel tratto tra il fiume Lavello e il Frigido mediante il ripascimento dell’arenile e la riconfigurazione e riqualificazione del sistema difensivo esistente.

Tra gli impegni presi dai due enti, anche l’istituzione di un tavolo tecnico che avrà il compito coordinare le attività necessarie all’attuazione degli interventi sul territorio di competenza della Regione e del Comune. Al tavolo potrà essere invitato il Consorzio di Bonifica I Toscana Nord per il monitoraggio delle attività relative alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei corsi d’acqua.

ore: 13:33 | 

comments powered by Disqus