ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

giovedì, 22 dicembre, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/12/22/gaia-mai-accusati-di-spreco-i-cittadini-di-massa/

Mediavideo Antenna3

GAIA: MAI ACCUSATI DI SPRECO I CITTADINI DI MASSA

di  Redazione web

Il Gestore GAIA applica le tariffe del servizio idrico stabilite dall’ Autorità Idrica Toscana, sulla base della metodologia indicata dall’Autorità nazionale AEEGSI.  Anche dall’ultima Relazione pubblicata dall’AIT emerge che GAIA è la Società con le tariffe più basse tra i Gestori della Toscana, fatta eccezione di Geal che gestisce un solo Comune (Lucca) contro i 46 comuni- appartenti a territori geograficamente molto dissimili – attualmente gestiti da GAIA.

La Società non ha mai accusato di spreco i cittadini di Massa. Semplicemente è stato posto in evidenza che, secondo alcune analisi effettuate sui consumi, nel Comune di Massa gli utenti che consumano più di 130 mc di acqua sono il 45% in più rispetto a Comuni per dimensioni simili, come Carrara e a Viareggio. La tariffa, che secondo le disposizioni dell’Autorità è articolata su fasce di consumo, disincentiva usi eccessivi della risorsa, secondo il famoso principio “chi più consuma più paga”. Pertanto GAIA ha ritenuto opportuno prevedere delle campagne di comunicazione mirate proprio per quegli utenti di Massa che hanno registrato consumi elevati, al fine di fornire loro dei concreti strumenti di risparmio in bolletta.

Per analizzare l’efficienza della gestione della Società un indicatore significativo risulta essere l’analisi dei costi operativi unitari, in relazione ai quali – sempre secondo i dati diffusi dall’AIT –  GAIA risulta essere in linea con gli altri gestori, posizionandosi anche molto bene tra questi. [GAIA si colloca solo dopo Acquedotto del Fiora (fig. 26) in relazione ai metri cubi, e dopo Acque S.p.A. (fig. 29) in relazione al numero di utenti.]


Nel 2016 GAIA ha realizzato circa 14 milioni di investimenti. Nei prossimi mesi, il finanziamento strutturato a cui avrà accesso la Società renderà possibile la realizzazione di altri importanti interventi su tutto il territorio gestito, superando il gap esistente nel confronto con gli altri gestori, i cui affidamenti risultano comunque essere antecedenti a GAIA,  nata solo nel 2005.

ore: 21:28 | 

comments powered by Disqus