ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

venerdì, 18 novembre, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/11/18/progetto-carrara-da-spa-a-srl/

Mediavideo Antenna3

PROGETTO CARRARA: DA SPA A SRL

di  Redazione web

Prima della liquidazione la Progetto Carrara sarà trasformata da società per azioni a società a responsabilità limitata: questo permetterà di risparmiare sui costi di revisione del ramo del piano della sosta, che non sarà dismesso ma verrà assorbito prima da Amia e poi in futuro dalla costituenda nuova multiservizi del Comune di Carrara. E’ quanto si legge nella proposta di deliberazione di consiglio comunale all’esame della commissione Partecipate, presieduta da Roberto Conserva (Psi). L’atto approderà in consiglio comunale il prossimo 28 novembre e sancisce lo «scioglimento e liquidazione della Progetto Carrara» ma anche «la cessione del suo ramo aziendale relativo al “Piano della sosta” alla attuale società Amia spa o in alternativa alla nascitura “Società multiservizi”». Difficile pensare che la nuova mega partecipata del comune di Carrara veda la luce in tempi brevi, dunque l’opzione più realistica è la prima, con l’assunzione dei “vigilini” da parte di Amia. Il provvedimento, infine, incarica il sindaco o un suo delegato a intervenire in assemblea dei soci per deliberare «la trasformazione dell’attuale forma di società per azioni nella forma della società a responsabilità limitata». Un passaggio, quello da spa a srl che servirebbe a contenere i costi di revisione: lo ha spiegato il presidente Roberto Conserva ai suoi commissari, precisando che nelle spa servono tre revisori dei conti e un revisore legale, mentre nelle srl le due funzioni possono essere svolta da un unico professionista. «Così si paga un solo stipendio invece di quattro» ha aggiunto Conserva. La bozza è stata sottoposta al voto della commissione: i consiglieri di maggioranza si sono espressi a favore, Lanmarco Laquidara (Ncd) si è astenuto mentre Matteo Martinelli (M5S) ha votato contro.

ore: 19:50 | 

comments powered by Disqus